Donna interviene prontamente per salvare uno scoiattolo bisognoso di aiuto

Uno scoiattolo con uno strano problema ai denti viene soccorso da una donna che ha fatto di tutto per salvarlo.

Home > Animali > Donna interviene prontamente per salvare uno scoiattolo bisognoso di aiuto

Jannet Talbott è una donna che vive in un ranch nelle zone rurali dell’Alberta, nel Canada, a distanza di molti chilometri dal più vicino centro abitato. Non è una donna solitaria, però. Divide la vita e la casa con tantissimi animali, sia domestici sia selvatici, che vivono nella sua proprietà. Proprio recentemente la donna ha compiuto un miracolo con un povero animaletto che versava in condizioni disperate.

scoiattolo

Qualche settimane fa Jannet Talbott si trovava sul suo terrazzo ad ammirare uno scoiattolo che mangiava da una delle sue mangiatoie per uccelli.

Jannet Talbott

Sono animaletti che spesso si vedono da queste parti e lei è felice di averli intorno. Guardandolo meglio, però, si è subito accorta che in lui c’era qualcosa che non andava.

“Ho visto che c’era qualcosa sul lato della sua faccia. Mi sono avvicina e ho pensato – Oh mio Dio, è un dente enorme che esce dalla sua bocca.

I denti degli scoiattoli non smettono mai di crescere, ma normalmente si consumano con l’uso.

Il dente di questo scoiattolo era cresciuto abbastanza da arrivare al suo occhio. Stava per mettere a rischio la sua stessa vita.

La donna decise di aiutarlo. Lo chiamò Bucky e cominciò a pensare come potesse prenderlo. C’è voluto molto, ma poi un giorno è riuscita ad afferrarlo mentre era nella mangiatoia.

“Una volta che l’ho preso in mano continuavo a dirgli: Ti aiuterò, Bucky, starai bene!”.

Fu allora che Jannet Talbott scoprì che i problemi dentali dello scoiattolo erano ancora peggiori rispetto a quello che pensava.

“La sua bocca era un disastro assoluto. Gli incisivi superiori erano arricciati intorno e crescevano dentro la bocca. Quando mangiava, i denti massaggiavano sul viso, era così orribile”.

Pensò di portarlo da un veterinario, ma il rischio che non lo avrebbero aiutato era alto. Pensò di fare da sola, con i suoi regolatori per cuticole, aspettando che fosse calmo. L’ha fasciato e in 10 minuti ha fatto un buon lavoro.

Bucky era tornato alla normalità.

Non appena tornato fuori ha cominciato a toccarsi le guance, incredulo. E il giorno dopo era di nuovo nella mangiatoia.