Dopo anni alla catena, Alex è finalmente libero

Quest'uomo decide di liberare il povero Alex, vissuto per anni alla catena

Questo video inizia con un uomo di nome Steve Markwell, un amante degli animali, che cammina verso un German Sheppard di nome Alex. Quest’ultimo era incatenato ad una recinzione in una zona rurale. Il povero cane appariva piuttosto aggressivo, ma anche spaventato. Continuava ad abbaiare, si percepiva la rabbia ma anche la disperazione.


Steve si avvicinò ad Alex, con calma, il suo obiettivo era quello di farlo prima abituare al suo odore, ma il cane non aveva nessuna intenzione di collaborare ne tanto meno di permettergli di toccarlo. Dopo un po’, l’uomo riuscì ad arrivare alla catena, ma Alex cercò di morderlo. Alla fine, dopo tanta pazienza, con l’aiuto di una coperta, riesce a far entrare il cane in una gabbia. “Mentre trasportavo Alex nel mio camion, mi sono reso conto che quel cane non era aggressivo come tutti dicevano e come io credevo. Voleva soltanto qualcuno che lo accarezzasse e come l’ho fatto, lui si è lasciato andare. A soli 25 minuti da quando l’avevo liberato, lui è riuscito a fidarsi di me”, ha raccontato Steve. Il giorno dopo, come vedete dalla clip, Steve ha liberato Alex dalla catena ed ha pubblicato un video mentre il dolce cagnolone se ne sta sulle sue ginocchia. Guardate le immagini di seguito, con i vostri occhi:

ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

I cani non sono cattivi, ma quando vengono abbandonati e maltrattati, vivono con uno scudo difensivo e reagiscono in modo aggressivo, perché l’ultimo essere umano, ha fatto loro del male!

Sono bastate qualche parola dolce e qualche carezza, per far sì che Alex buttasse giù il suo muro di terrore.

Oggi questo cagnolone ha scoperto che non esiste solo la cattiveria nell’essere umano e ci auguriamo che presto troverà una famiglia che lo amerà per sempre.

Non abbandonate gli animali, se non li volete più, ci sono persone come Steve, pronte a prendersi la responsabilità di regalare loro una seconda possibilità!