Dopo tre anni era difficile anche per noi riconoscerlo ma lui…

Babbo Natale quest’anno ha portato un vero dono a questa famiglia, sicuramente non lo stavano aspettando ma il destino ha fatto si che quella vecchia foto capitasse proprio ad una persona speciale.

Era scappato il 5 Agosto del 2014, aveva appena due anni, insieme alle altre due femmine di casa, le due fecero ritorno ma di Toby si persero dannatamente le tracce. Anche i giornali si occuparono di lui, la famiglia non mollava e di continuo mandava foto e appelli.

Tante segnalazioni, tutte risultate vane, non era mai il loro piccolo amore. Pochi giorni fa l’appello, che continuava a girare, finisce sulla bacheca di una ragazza che, riconosce in lui un cagnolino malconcio che aveva soccorso in in un sottopasso a qualche chilometro di distanza dal punto della scomparsa.

Chiama la famiglia, loro vanno giusto per non lasciare nulla di intentato, l’uomo dice che non è lui ma erano passati tre anni, la donna lo chiama per nome e lui non si gira neanche, ma lei era convinta che quel cane secco, pieno di pulci e mezzo cieco, fosse proprio il suo, allora si ricorda del nomignolo con cui veniva sempre chiamato quando faceva guai “Ciki Tiki”

E miracolo fu….di corsa dalla sua mamma, leccate a non finire e la coda era diventato un ventilatore! Toby aveva ricordato, li aveva finalmente ritrovati.

Oggi è a casa al caldo, le cure e l’amore di mamma e papà lo stanno rimettendo in sesto, cosa gli sia capitato in questi anni è un vero mistero, la famiglia ringrazia la ragazza che ha fatto quel numero di telefono, alcune persone se ne fregano proprio, poi un messaggio di speranza

” A voi che avete smarrito il vostro cane non smettete di far girare gli appelli!” Noi aggiungiamo, mettete il microchip al vostro cane e nel collare sempre il numero di telefono, forse Toby sarebbe tornato prima, tutti guardano una medaglietta!