Durante una fredda notte invernale, questo cagnolino trova un rifugio più che sicuro

Le scene della natività sono uno dei simboli più famosi che subito vengono associati alle vacanze di Natale. Tali immagini rappresentano la nascita di Gesù Cristo in una stalla a Betlemme: in tutte le chiese cristiane si può trovare questa rappresentazione nel periodo che va dall’avvento fino ai primi di gennaio, con la festa dell’Epifania.

Bambini e adulti spesso rimangono a guardare i presepi dopo le celebrazioni eucaristiche, talvolta per sentirsi confortati da una visione così poetica e tranquilla…ma non sono gli unici che trovano la pace in un’immagine del genere. Nel 2008, infatti, in una chiesa di Criciuma, in Brasile, al presepe si aggiunse un insolito ospite dell’ultimo minuto…

Un cucciolo di pastore tedesco senza casa stava infatti cercando un posto caldo dove rifugiarsi la notte e, dopo aver girovagato per ore, aveva trovato il presepe in mezzo alla città. Come molti altri cani randagi della città, il piccolo stava solo cercando una sorta di letto per dormire al sicuro qualche ora.

La stalla del presepe gli sembrò il posto ideale: le statue avevano volti amichevoli e la paglia sembrava morbida e comoda, così, si accucciò nella culla del bambinello e si addormentò all’istante, certo di essere in un posto sicuro.

La mattina dopo alcuni passanti lo videro: era accovacciato sul bambin Gesù, come a volerlo proteggere. Molti lo chiamarono “il piccolo miracolo di Natale”, scattando foto e diffondendole sui social network, rendendo virale la storia. Sfortunatamente, al momento nessuno sa che fine abbia fatto il cane.

Ci auguriamo che qualcuno gli abbia fatto un regalo di Natale e lo abbia adottato, in modo da fargli passare le vacanze di Natale al caldo e circondato di affetto. Trovare un cagnolino in una mangiatoia, alla fine, è un buon promemoria per ricordarvi che in giro ci sono tantissimi cani bisognosi di una casa e di una famiglia: adottate!