E’ così che Basil ringrazia la donna che gli ha salvato la vita

La realtà che sono costretti a vivere i cani randagi è davvero terribile, non riescono a mangiare tutti i giorni, non hanno nemmeno l’affetto che meritano e questo spezza davvero i nostri cuori. Oggi abbiamo deciso di parlarvi di quello che è capitato ad una donna, in Thailandia. Ha raccontato:



“Mi chiamo Tamara Johnston e sono la fondatrice di un’organizzazione per animali in difficoltà. Qualche settimana fa, ero in giro per delle commissioni, ero molto esausta, così mi sono fermata in un negozio per comprarmi qualcosa. Quando sulla strada, ho visto un cagnolino, che sembrava avere pochi mesi di vita, con la pancia molto gonfia, ma con il corpo in condizioni davvero terribili. Era ricoperto di zecche e di pulci,  nei suoi occhi c’era la paura. Sapevo che dovevo fare qualcosa per aiutarlo. Così l’ho preso e l’ho messo nella mia auto. Mentre ero lì, però, sono andata a chiedere informazioni ed un uomo mi ha detto che era lì da qualche settimana, ma che non aveva mai visto la sua mamma e che prima aveva una sorellina, ma che era stata investita qualche giorno prima. Andava in giro per le case, ad elemosinare qualcosa da mangiare, però, purtroppo, non tutti erano molto gentilì con lui. L’ho chiamato Basil. Dopo aver saputo tutto, l’ho portato subito dal veterinario per farlo curare. Sono sicura però, che lui quando ha visto che volevo aiutarlo, ha fatto un sospiro di sollievo, era stanco di stare in quelle terribili condizioni. Ecco il video di quello che ha fatto dopo che l’ho salvato di seguito:

Ora Basil, dovrà rimanere per qualche giorno dal veterinario e poi verrà a stare con me, nel mio rifugio.

Spero davvero di trovare la famiglia adatta a lui, perché lo merita davvero. Di tutti gli animali che ho salvato, la sua storia è quella che mi ha colpito di più. 

Dopo tante sofferenze, adesso ama dormire tra le mie braccia ed io cerco di dargli tutto l’amore che non ha mai avuto nella sua breve vita.”

Grazie Tamara per il lavoro che fai ogni giorno!