“E’ di razza ma è difettoso, c’è qualcuno che lo vuole per qualche spiccio? Altrimenti lo butto!”

Il suo nome è Willow, un cagnolino nato da una cucciolata di un allevatore, che non appena l’ha visto, con quel suo difetto, ha subito capito che era da “gettare”. Nessuno lo avrebbe mai comprato, quindi non gli avrebbe generato alcun denaro. Non poteva alzarsi in piedi, non poteva nemmeno mangiare da solo…


Voleva farlo sopprimere, ma poi, ha deciso, prima di farlo, di fare un tentativo per vedere se poteva valere qualcosa. Ha pubblicato un annuncio sui social network, in cui chiedeva quanto valeva un mastino napoletano pure, ma difettoso. Il destino ha voluto che quel post finisse sotto l’attenzione di una donna di nome Jennifer Williams, presidente di un associazione animalista di Norco, in California. Prima che fosse troppo tardi, la donna decise di recarsi dall’uomo, fingendosi interessata all’acquisto. “Quando ho visto Willow la prima volta, non poteva camminare, non poteva nemmeno raggiungere la ciotola a pochi centimetri da lui”, ha raccontato Jennifer. Il cagnolino non alzava il petto dal pavimento e le sue zampe erano “spaparacchiate”, sembrava una tartaruga vista dall’altro. Il problema è che non riusciva nemmeno a muoversi strisciando. Dopo aver parlato con l’uomo, Jennifer è riuscita a portare via di lì il cane e lo ha fatto visitare da una bravissima terapeuta di nome Gina Gould. Il cucciolo ha iniziato immediatamente una serie di trattamenti curativi e una terapia con accuscopia per stimolare la colonna vertebrale, e in soli due giorni il cane è migliorato quasi miracolosamente.

Un cane guerriero che era da gettare, si è alzato sulle sue zampe, nonostante il dolore e ha compiuto i suoi primi passi:

“Non c’è niente di più piacevole che prendere un cane che nessuno vuole e trasformarlo in una bella creatura che tutti amano”, confessa Jennifer mentre sorride. “Per noi, questa è la ragione per cui abbiamo salvato”.

Bravo cucciolo!

Ricordate che l’amore aggiusta tutto!