E’ stata confiscata dalla polizia solo perché si pensa che la sua razza sia crudele

I pit bull, si pensa che siano una delle razze di cani più cattiva e pericolosa al mondo. Infatti dal 1991, negli Stati Uniti, sono stati vietati. Nessuna persona poteva possedere un animale del genere, dentro o fuori casa. Questo perché, è capitato un terribile incidente, dove a rimetterci la vita, purtroppo è stato un bambino.


La protagonista della storia che stiamo per raccontarvi, è Indy. Una femmina di pit bull, molto dolce e gentile. Però, vista la sua razza, a soli otto mesi è stata confiscata dalla polizia, perché i vicini si lamentavano che abbaiava contro gli uccelli. Per questo, quelle persone credevano che potesse essere un rischio per la loro vita. Quando è stata portata via dal suo amico umano, è stata costretta a vivere in un canile, l’unica cosa che faceva era rimanere in un box di cemento, freddo e triste. Poi, dei dipendenti di quel posto, avrebbero dovuto valutare la sua cattiveria. Alla fine, per fortuna, anche loro, dopo due settimane, si sono resi conto che Indy era una cagnolina dolce ed inoffensiva. Solo a quel punto il suo amico umano è riuscito a portarla di nuovo a casa. Però, deve seguire delle regole, molto rigide. Quando escono in pubblico, la deve portare al guinzaglio e sempre con la museruola. Altrimenti verrà soppressa. Ora, Indy ha tre anni e nella sua vita non ha mai fatto del male ad una mosca. E’ felice ed è molto buona con altre persone ed altri fratellini a quattro zampe. Il suo amico umano, aspetta con ansia che la sua amata cagnolina possa andare in giro senza quella museruola, come fosse una criminale. Ecco il video della storia di seguito:


Nel frattempo Indy con la sua famiglia, gode di ogni singolo momento che la vita gli offre.

Lei ed il suo amico umano, hanno un legame speciale, perché la cucciola aiuta l’uomo ad affrontare la sua condizione d’autismo.

Noi continuiamo sempre a ripetere che a sbagliare sono le persone, perché i cani sono come li abituano.

Condividete se siete d’accordo con il nostro messaggio!