E’ stato trovato legato ad un blocco di cemento e coperto di fango

Quello che sono costretti a vivere alcuni cagnolini, è davvero straziante. Raccontarlo per noi è difficile, ma tutti devono essere consapevoli di quello che la crudeltà umana riesce a fare. I maltrattamenti, le cattiverie e le mancanze di rispetto che devono subire, sono spesso impensabili.


Il protagonista della storia che abbiamo deciso di raccontarvi oggi, si chiama Vice. Una cagnolino molto dolce e buono, che ha dovuto passare il peggior incubo che nessuno dovrebbe mai vivere. Un giorno gli agenti della polizia, mentre pattugliavano il lago di Kansas City, nel Missouri, hanno sentito dei strani rumori, che hanno attirato subito la loro attenzione. Così hanno iniziato a cercare ed alla fine, dopo diversi minuti, si sono ritrovati davanti una scena straziante. C’era il cagnolino, coperto di fango ed attaccato con il collare ad un blocco di cemento, non poteva muoversi e non poteva salvarsi. Se gli agenti non fossero intervenuti in tempo, sarebbe sicuramente morto. Nessuno riusciva a capire il motivo di così tanta crudeltà, vederlo è stato terribile per tutti. I due poliziotti, hanno capito subito che dovevano fare qualcosa per aiutarlo. Così hanno tagliato il suo collare che era bloccato e l’hanno portato nella clinica veterinaria più vicina. Dopo che i medici l’hanno pulito ed hanno levato il fango da tutto il suo corpo, hanno visto che il suo pelo era lucido e che era anche in ottima salute. Nessuno infatti è riuscito a spiegarsi il motivo di tanta cattiveria. Ecco il video di quello che è accaduto di seguito:

Dopo tutte le cure e tutti i bagni, il cagnolino è stato chiamato Vice. I volontari hanno scoperto che è molto dolce e gentile.

I poliziotti hanno seguito tutti i suoi miglioramenti ed alla fine, hanno deciso di adottarlo nella loro caserma.

Infatti il motivo del suo nome, è proprio per questo motivo.

Condividete con i vostri amici questo salvataggio meraviglioso!