Ecco perché non dovete usare il collarino con il campanello

L’abbiamo detto e ripetuto: il collare con il campanellino ai gatti NO! NO! e NO! E se ancora non l’avete capito, lo ripetiamo fino alla nausea. No si tratta di una cosa da niente: il collare con il campanellino fa davvero male ai nostri amici gatti. Il motivo principale è il suono che fa: troppo forte e continuativo per le orecchie del gatto…


In più, essendo posizionato al collo, il campanello è troppo vicino ai suoi padiglioni uditivi. E questo fa sì che, alla lunga, porti il gatto a perdere la sua naturale acutezza uditiva. Ci sono addirittura gatti rimasti sordi per colpa dei campanellini. Succede anche a noi, umani, quando teniamo a lungo le cuffie nelle orecchie… pensate ai gatti che continuano a sentire quel suono fastidioso per tutta la vita. Si tratta semplicemente di una questione di buon senso. Poi dovete sapere che il suono del campanellino può modificare lo stato d’animo del vostro gatto. il perenne tintinnio li rende nervosi e irritabili… o, addirittura, insofferenti. Pensate ai gatti in natura: sono così silenziosi, abili e con movimenti felpati… veri maestri della filosofia zen e del rilassamento. Un campanello al collo non è nella natura dei gatti, al contrario. E se tu fai perdere la pazienza al tuo gatto… preparati perché lui la farà perdere dopo a te. Molti gatti provano a togliersi il collare con il campanellino, mordendolo. Spesso rimangono anche intrappolati con la zampa nel colare e si possono anche strozzare. E se riescono a morderlo potrebbero ingoiarlo e rischiano di soffocare.

Non dovete sottovalutare questi aspetti. Le funzioni di un collare sono: identificativi, antiparassitari, estetici, dispositivi elettronici di movimento, ecc.

Quindi il collare serve, il campanellino NO! Mettevi nei suoi panni: non è per nulla piacevole girare con un campanello sotto il mento.

E per tutti quelli che si giustificano dicendo di mettere il collare con il campanellino per non rischiare di pestare il gatto… o per non perderlo, sappiate che non ci sono scuse.

 

Lo amate? Toglietegli quel fastidioso campanellino dal collo. Mettetegli una medaglietta o un microchip che è decisamente meglio.