“Era sparito da tre giorni, lo abbiamo cercato dappertutto… poi… “

Tutti noi ci portiamo dentro il nostro passato, le nostre esperienze, ciò che abbiamo vissuto, che sia stato bello o che sia stato brutto. Ed è proprio questo, le ferite, le gioie, che nel tempo hanno fatto la nostra persona e che ci hanno reso unici e speciali. Pensate che ciò accade anche ai nostri amati amici animali.


Oggi vogliamo raccontarvi la sua storia. Il suo nome è Maverick, un cane di ben dodici anni che vive nel Missouri. A pochi mesi di vita, è stato investito e poi, mentre tentava zoppicando di scappare, è finito in una trappola per procioni. Per fortuna, il destino ha messo un angelo sul suo cammino. Il buon samaritano lo ha liberato e lo ha portato dal veterinario. Dopo le cure e il suo aiuto, Maverick ha trovato una famiglia vera, con cui ha vissuto anni felici e pieni d’amore. Un giorno però, improvvisamente, Maverick è scomparso nel nulla. La sua famiglia lo ha cercato ovunque, per interi giorni, ma di lui non c’era traccia. La sua mamma umana, Lisa Van Valkenburgh, ha raccontato: “Abbiamo organizzato diverse squadre di soccorso, ci siamo divisi e l’abbiamo cercato ovunque. Ero terrorizzata, il solo pensiero che gli fosse accaduto qualcosa, mi spezzava il cuore. Ad un certo punto, durante le ricerche, ho sentito dei lamenti strazianti. Era lui, lo avrei riconosciuto tra mille rumori. proveniva da un campo accanto a casa nostra. Ci siamo precipitati lì, era finito dentro una buca, strettissima e profonda un metro e mezzo. Ho allarmato subito i soccorsi.”

“Lui piangeva ed io ero lì, impotente e con il cuore a pezzi. Sono riusciti a tirarlo fuori dopo due lunghe e infinite ore…”

Fortunatamente Maverick non aveva riportato danni fisici, ma solo un grande spavento, che è presto passato quando la sua dolce mamma lo ha abbracciato.

“Da quel giorno non lo perdo d’occhio neanche per un minuto. Lui è il mio bambino!”

La vita a volte è dura, ma se si ha qualcuno con cui condividerla, è tutto più semplice!