Famiglia promette di riprendersi il cane perduto, ma nessuno si è mai presentato

Una famiglia aveva promesso di andare a riprendere nel rifugio il cane perduto. Nessuno si è mai fatto vivo per lui!

Home > Animali > Famiglia promette di riprendersi il cane perduto, ma nessuno si è mai presentato

Nel maggio del 2016 i funzionari del controllo animali hanno raccolto un cane di nome Lindsy di 6 anni, un mix con un pitbull. Pensavano fosse un randagio e lo hanno portato al Babylon Animal Shelter di New York. Poco dopo una bambina chiamò il rifugio dicendo che Lindsy era il loro cane che si era perso e che avrebbe chiesto al papà di andarlo a prendere.

Nessuno si è mai fatto vivo. Al telefono la bambina aveva detto che avrebbe dovuto chiedere al padre se potevano andare al rifugio a prendere Lindsy. Ma nessuno si è più presentato.

Lindsy

E la bambina non ha più telefonato. Lindsy era stata ufficialmente abbandonata.

cane abbandonato

Davvero una notizia triste, ma il personale del rifugio era convinto che Lindsy avrebbe trovato una nuova casa: “E’ dolce, gentile e rilassata. Ama giocare, ama le passeggiate, fare le feste e stare con le persone a lei vicine“.

cane perduto

Non si sa per quale motivo, però, nessuno al rifugio si sia mai interessato a lei per oltre due anni.

cane da adottare

Lindsy ora è un cane senior, ha 8 anni e forse le persone potrebbero essere scoraggiate nell’adottarla. “Non è un cucciolo piccolo e carino. Quelli grandi e grossi come lei non ricevano l’attenzione che meritano dalla gente. Inoltre, adesso che è lì da tanto tempo pensano ci sia qualcosa di sbagliato in lei, quindi non la vogliono“.

cane solo

Vivere per tanto tempo in un rifugio non fa bene a nessun cane, ma Lindsy è sempre di buon umore, anche perché ha molte persone che si prendono cura di lei e la amano. “Lindsy non ha mai brutte giornate. E’ sempre scodinzolante e attenta“. Ciò di cui ha bisogno è una casa per sempre con una famiglia che la ami e quando la troverà tutto lo staff piangerà lacrime di gioia per lei.

cani

Questa ragazza merita una casa. E’ straziante vederla così. Non è giusto e non è colpa loro se sono qui“.