Fido

Al povero Fido era successa una brutta cosa alle zampe

Home > Animali > Fido

Molte volte assistiamo a gesti di crudeltà estrema, talmente forti che si fanno fatica a raccontare. In questo caso parliamo di Fido uno splendido cagnolone vittima, come tanti altri cani, della crudeltà umana. Al povero Fido erano state spezzate le zampe anteriori, probabilmente a causa di un investimento ma non essendoci testimoni si è anche pensato a qualche squilibrato a livello mentale. Il povero cane non riusciva più a camminare bene, si trascinava in giro e riusciva un po’ a muoversi solamente con le zampe posteriori.

Dopo un po’ di tempo che Fido giaceva sul ciglio della strada venne notato da alcuni passanti che hanno immediatamente avvertito un’associazione di volontariato locale. I volontari accorsi immediatamente sul luogo si sono immediatamente prodigati per portare fido dal veterinario, quindi lo hanno caricato in macchina e trasportato in clinica.

Il veterinario appena arrivato Fido disse che non c’erano speranze che Fido potesse recuperare la normale funzionalità della zampe ma sicuramente poteva provare ad avere una vita normale. Subito dopo gli venne dato del cibo e dell’acqua per fargli recuperare le energie.

Gli venne dato un carrellino per espletare le normali funzioni dei cani ed incredibilmente ci fu’ la svolta. Grazie a questo carrellino infatti, Fido sembrava un cane nuovo, tornò ad essere un cane come tutti gli altri, mangiava giocava faceva solo i bisogni tornò ad acquisire una nuova vita.

Grazie al cielo finisce per Fido che ora è avvolto dall’amore del personale della clinica che lo accudisce tutti i giorni e non gli fa mancare nulla.

Inoltre è diventato molto amico con gli altri cani del ricovero ed è un giocherellone instancabile. Successivamente è stato adottato dai membri dell’associazione e vive con loro nel rifugio per animali dove trascorre serenamente la sua nuova vita.

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI