Fluffy, il gatto sepolto nella neve

Fluffy, il gatto sepolto nella neve sarebbe probabilmente morto ma un colpo di fortuna inaspettato ha cambiato il suo destino: ecco la sua storia.

Home > Animali > Fluffy, il gatto sepolto nella neve

Fluffy, il gatto sepolto nella neve aveva i minuti contati quando è stato trovato, casualmente, in mezzo a un cumulo di neve. Fluffy è arrivato alla Montana Animal Clinic di Kalispell completamente ricoperto di neve e “senza sensi” la scorsa settimana ma ora il sopravvissuto felino è “del tutto normale”, come assicurano in un post su Facebook i suoi salvatori.

Secondo ABC News, i proprietari del gatto hanno trovato il felino all’aperto sepolto sotto un cumulo di neve. L’animale era in qualche modo riuscito a scappare dalla loro casa ed è rimasto, probabilmente, bloccato per ore fuori, nelle temperature gelide del Montana. Una volta trovato, Fluffy è stato liberato e portato di corsa in clinica.

fluffy-il-gatto-sepolto-nella-neve

Il dott. Jevon Clark e il Dr. China Corum della clinica hanno immediatamente cercato di riscaldare il temerario felino, che non si muoveva quando è arrivato alla clinica.

“Non ho mai visto una cosa del genere. Lavoro con gli animali da quasi 24 anni e lei è il primo caso del genere: era completamente incrostata nel ghiaccio, come se le palle di ghiaccio fossero cresciute su di lei tutt’intorno a 360 gradi. La sua temperatura era così bassa che il nostro termometro non la leggeva, quindi sappiamo che era inferiore a 32°, ha detto la dottoressa Clark all’KULR8.

fluffy

Fluffy è stato ricoperto di borse riscaldanti e immerso in acqua calda per aiutare a stimolare il suo corpo. Diverse ore dopo essere arrivata alla clinica, Fluffy si stava muovendo di nuovo. La dottoressa Clark portò poi il gatto in un soccorso per animali poiché la sua temperatura era ancora pericolosamente bassa. Fluffy ha raggiungendo il pieno recupero dopo diverse ore presso la struttura di emergenza.

fluffy-gatto-neve

Una settimana dopo essere stato ricuperato dalla neve, Fluffy e il suo splendido cappotto di pelliccia tornano alla normalità.

A seguito di questo incidente, Fluffy è ora strettamente sorvegliato a vista.

La dottoressa Clark spera che i proprietari di animali domestici che vedono questa storia lo prendano come promemoria per prestare maggiore attenzione agli animali sia al coperto che all’aperto durante questa ondata di freddo arctico.