Fontaniva: cane colpito da dardo a Pasqua

Fontaniva: cane colpito da dardo a Pasqua: il proprietario lo ha trovato così nei pressi della chiesa del paese; adesso è caccia al colpevole.

Home > Animali > Fontaniva: cane colpito da dardo a Pasqua

Fontaniva: cane colpito da dardo a Pasqua. Una storia che ci spezza il cuore che arriva da un piccolo comune dalla provincia di Padova. Aaron, un bellissimo cagnolone nero, è stato trovato dal suo proprietario Tobia davanti alla chiesa di Fontaniva, con un dardo conficcato nel collo. Ecco come sono andate le cose.

fontaniva-cane-colpito-da-dardo

Aaron è bellissimo e dolcissimo cagnolone nero. Appartiene a Tobia, un uomo residente a Fontaniva, piccolo comune padovano. Il cane era riuscito a scappare di casa nella notte di Pasqua ma io suo proprietario si era accorto della sua scomparsa solo la mattina presto. Tobia si è messo a cercarlo per le vie del paese e lo ha trovato poco dopo, davanti alla chiesa di Fontaniva.

aaron

Il collo di Aaron era trafitto da un dardo, presumibilmente sparato da una balestra. Tobia ha portato subito il cane dal veterinario, presso la Clinica Veterinaria Bertollo di Camisano Vicentino. Qui è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per rimuovere il dardo dal suo collo.

dardo

Fortunatamente, sembra che il dardo non abbia raggiunto nessun organo vitale e Aaron, dopo l’intervento sta bene. In serata è tornato a casa dai suoi proprietari. Lo staff della Clinica Veterinaria Bertollo di Camisano Vicentino ha postato le foto di Aaron con la freccia nel collo e dopo l’intervento che gli ha salvato la vita scrivendo sopra:

“Oggi va così… Nel giorno in cui tutta l’umanità dovrebbe essere più buona, la cattiveria dell’uomo rimanere la stessa di 2.000 anni fa… Visto l’interessamento, Aaron è uscito qualche minuto fa dalla chirurgia. È andato tutto benissimo e questa sera può ritornare a casa dai suoi proprietari… Purtroppo non si è trattato di un incidente… È scappato questa notte ed è stato ritrovato così questa mattina.”

aaron-dardo

 

Anche Tobia ha spiegato, amareggiato, quello che è successo ad Aaron:

“Ho trovato Aaron la mattina presto… era nella zona della chiesa. Qualcuno gli ha sparato quella freccia. Grazie a Dio si è salvato. Spero che qualcuno mi aiuti a trovare l’autore”.

La polizia adesso cerca l’autore del crudele gesto, chiedendo ai residenti che hanno informazioni sul colpevole di parlare.