Forlì: Voleva salvare il suo cane ma annega davanti al figlio di 10 anni

Forlì, 31 agosto 2018 – Una tragedia si è consumata poco prima delle 18 nelle acque del canale emiliano-romagnolo, in via dei Prati, a Villafranca. Claudio Fabbri stava passeggiando sul terreno che affianca il canale Cer, insieme ai suoi 2 cani da caccia e a suo figlio di dieci anni.



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Uno dei cani si è tuffato in acqua all’improvviso. Vedendo il suo peloso in difficoltà Claudio ha provato ad afferarlo ma ha perso l’equilibrio ed è finito in acqua. L’uomo non sapeva nuotare e il canale era fangoso e lo ha probabilmente intrappolato. Indossava anche i suoi stivali e questo deve aver peggiorato la situazione. Il cane è riuscito ad uscire da solo ma Claudio non ce l’ha fatta. A chiamare i soccorsi è stato suo figlio di 10 anni. Il ragazzo ha dimostrato di avere una lucidità impressionante.

ACQUISTA QUI TAPPETINO REFRIGERANTE

Si è diretto correndo verso 2 persone che si trovavano a circa 500 m dal punto in cui è avvenuta la tragedia.

I due, residenti in via dei Prati, che hanno voluto rimanere anonimi, hanno raccontato che il ragazzo è arrivato e ha detto loro: “Il babbo è morto, è annegato, devo chiamare mia mamma. Corri, corri, che mio babbo si è annegato”.

L’uomo (ex vigile del fuoco) ha raccontato di aver prima chiamato la centrale di viale Roma e poi di aver tentato lui stesso a salvare Claudio: “Ho preso delle corde e sono salito in auto, arrivando sul ponte. Dietro di me c’era un’altra macchina: ho chiesto aiuto al guidatore, nel caso ci fosse stato bisogno di calarsi. Ho guardato il cane da caccia di Fabbri, perché speravo che puntasse il punto in cui si trovava il padrone. Non si vedeva niente”.

I sommozzatori hanno cercato il corpo dell’uomo per un ora prima di ritrovarlo privo di vita.

Noi non possiamo fare altro che mandare un commosso abbraccio alla famiglia colpita da questa immane tragedia.

Fonte: ilrestodelcarlino.it