Fuego sta meglio

Novità per Fuego, il cagnolino bruciato a Sassari

Home > Animali > Fuego sta meglio

Ne parlano tutti del piccolo Fuego, il cagnolino bruciato per pura cattiveria da qualche essere orribile che si spaccia per umano. Il piccolo è stato immobilizzato e bruciato fin dentro gli occhi, un gesto di inaudita malavagitù. Trovato nelle campagne di Sassari da due giovani

 

e immediatamente soccorso. Sono ore pesanti per tutti quelli che amano gli animali, questa storia si aggiunge ad una catena incredibile di cattiverie, adesso parla la dottoressa Manuta, Direttrice sanitaria dell’Università veterinaria di Sassaria, istituto che ha in cura il piccolo “Purtroppo non è fuori pericolo ancora, anche se sta meglio, le ustioni potrebbero aprire strada a delle infezioni, sono giorni importanti questi, va monitorato e controllato. E’ in flebo, si continua a praticare terapie, topiche e sistemiche, antibiotiche e analgesiche” I dottori, Pittalis e Mura, del Centro Ustioni danno un supporto fondamentale in quanto in veterinaria ci sono, fortunatamente, pochi casi di questo tipo. “Anche le sue cornee sono state lesionate, ma ora vede, quindi da questo punto di vista ha recuperato”, rassicura Maria Lucia Manunta. Intanto il piccole si gode le attenzioni di studenti e studentesse di veterinaria, non gli manca nulla e, siamo certi, che questa storia si concluderà nel migliore dei modi. Per lui sembrano esserci varie richieste di adozione, è un cagnolino giovane e di piccola taglia. Una parola a chi ha fatto tanto male a questa creatura, non vogliamo aggiungere offese, anche perché nessuna è abbastanza per descrivere che fallimento sei, ma abbi il buon senso di accettare il fatto che hai bisogno di aiuto, chi fa un gesto del genere, non è sano di mente, spaventa il sapere che potresti avere dei figli e crescerli come te. Fuego tieni duro, un grande abbraccio a tutti quelli che dedicano a lui una carezza e un pensiero.

Tutto bendato è bellissimo lo stesso

 

Grande sdegno dalla comunità per questo gesto

Forza cucciolo, tutta Italia è con te

Ci piace anche sperare in una giustizia, sarebbe bello vedere la bella faccia di … che ha fatto questo.