Gatto randagio zoppica fino a una casa per chiedere aiuto a degli sconosciuti

Un gatto randagio è arrivato zoppicante verso una casa di sconosciuti per chiedere aiuto a gran voce.

Home > Animali > Gatto randagio zoppica fino a una casa per chiedere aiuto a degli sconosciuti

Quando Walter Santi uscì di casa per capire perché un gatto randagio si era messo a miagolare così forte di fronte alla sua porta, non si aspettava che quel giorno avrebbe salvato la vita di quel povero animaletto. Ma è quello che è successo quando ha trovato quel micino tutto solo soletto davanti alla sua abitazione, in pieno inverno, quando fuori si gelava.

Walter Santi ha raccontato che era il 25 febbraio del 2017 quando il gatto randagio si è presentato alla loro porta miagolando molto forte. La zampa posteriore sinistra era ferita. L’uomo non c’ha pensato su due volte. Ha preso il gattino e l’ha portato dal veterinario, che l’ha visitato e gli ha fatto i raggi X. Non c’erano danni alle ossa. Probabilmente un altro gatto lo aveva morsicato, la ferita si era infettata e si era gonfiata. Sul lato sinistro del corpo c’erano anche altre vecchie ferite e una frattura ossea alla zampa anteriore sinistra. Probabilmente di qualche settimana prima. Quella ferita lo faceva zoppicare.

gatto-randagio-zoppica-fino-a-una-casa-per-chiedere-aiuto-a-degli-sconosciuti

Il veterinario lo sottopose a un trattamento antibiotico, dando anche dei farmaci per parassiti interni ed esterni. Aveva molte zecche e molte pulci. Per due notti il gatto è rimasto in clinica.

gatto

Poi Walter Santi è andato a prenderlo per portarlo a casa, continuando a dargli antibiotici e pulendo ogni giorno, per tre volte al giorno, la ferita.

In breve tempo il gatto ha cominciato a sentirsi meglio. Ha anche iniziato a correre quando la ferita ha cominciato a fargli meno male. In poco tempo è completamente guarito. E lui aveva voglia di giocare con gli altri gatti della sua nuova famiglia. Quaranta giorni dopo il gatto arancione ha trovato la sua casa per sempre. Piena di amore, coccole, compagni di gioco e tanto buon cibo. Ha scelto proprio le persone giuste per chiedere aiuto quel giorno!