GENOVA CROLLO – Arrivano anche loro in soccorso dei feriti.

E’ un continuo susseguirsi di informazioni, purtroppo la situazione sembra peggiorare, ormai è tragedia. S scava a mano, si cerca ovunque, ma il crollo del ponte di Genova ha fatto un disastro, ha colpito auto su strada, case, capannoni, l’ultimo aggiornamento parla di 22 morti. Come sempre, l’uomo, le macchine e la forza di volontà non

bastano, è richiesto l’aiuto di tutti, e chi meglio di loro può aiutare? La cinofila è arrivata prontamente sul luogo, in pochissimo tempo sono arrivati oltre 250 uomini esperti a queste situazioni. Serviranno i nostri amici a quattro zampe per la ricerca tra le macerie, le immagini sono devastanti, auto schiacciate, strutture scomparse, forse non edifici abitati. Il loro fiuto aiuterà a trovare vite dove nessuno potrebbe mai immaginare. Siamo sicuri che il loro contributo, come sempre risulterà fondamentale, nei terremoti recenti si sono distinti, ci hanno regalato tante gioie ed emozioni, sarà sicuramente così anche questa volta. Forza ragazzi, non mollate, vi aspetta una lunga notte ma non siete soli, i nostri fedeli amici sapranno trasformarsi negli angeli migliori. Purtroppo il crollo ancora non ha una spiegazione, si vocifera un fulmine, chi dice che era in manutenzione, ma l’unica certezza è che ci sono persone da salvare, di cui ancora si ignora totalmente il numero, ecco perché i cani delle squadre di soccorso sono fondamentali, perché effettivamente ancora non si sa molto, sembra, che solo sul ponte, in quel momento, stessero transitando almeno 35 auto.  Il nostro più grande in bocca al lupo a voi sul territorio e forza cagnoloni, rendeteci ancora una volta orgogliosi di voi.

Immagini che lasciano senza parole

non conoscono la paura davanti ad una vita

ancora loro, sempre in prima linea, amiamoli di più, forza ragazzi siamo con voi!

 

La compagnia americana Delta accetta i cani a bordo: un esempio per tutti

La compagnia americana Delta accetta i cani a bordo: un esempio per tutti

Il legame instaurato da Bruto il cane e Finn, il bimbo nato con difetto cardiaco

Il legame instaurato da Bruto il cane e Finn, il bimbo nato con difetto cardiaco

L'angelo custode dei cani randagi è morto

L'angelo custode dei cani randagi è morto

Il momento speciale tra il cane Wally e una piccola marmotta

Il momento speciale tra il cane Wally e una piccola marmotta

Ferma il suo tram per salvare una povera tartaruga in difficoltà

Ferma il suo tram per salvare una povera tartaruga in difficoltà

Smouse, il cane trovato con la coda tagliata e in gravi condizioni: la sua triste storia

Smouse, il cane trovato con la coda tagliata e in gravi condizioni: la sua triste storia

Lo chiamano il "gatto non voluto". Chiunque lo ha adottato, lo ha poi riportato indietro. Ora i volontari hanno capito il perché

Lo chiamano il "gatto non voluto". Chiunque lo ha adottato, lo ha poi riportato indietro. Ora i volontari hanno capito il perché