Giudice pretende la rimozione delle corde vocali dei mastini, perché infastidiscono i vicini

Dopo le lamentele dei vicini, la corte decide che la famiglia deve rimuovere le corde vocali dei loro mastini.

La storia dei mastini e delle corde vocali: sappiamo benissimo che avere dei vicini, non sempre è una cosa facile. A volte si sente di non avere la giusta privacy ne il giusto relax. Alcuni vicini sono rumorosi e i litigi con loro interminabili. Ci sono stati molti episodi, in cui addirittura, si è arrivati a chiamare le forze dell’ordine.

Il problema è che un adulto che ha il vizio di sentire la musica troppo alta o di fare “baldoria” fino a tarda notte, può controllarsi, ma un neonato che piange, oppure un cane che abbaia? L’episodio che vi raccontiamo oggi, parla di una famiglia che ha diversi cani nella propria abitazione, dei mastini che li aiutano a proteggere il loro gregge di pecore dai predatori. Questi cani, ogni volta che una potenziale preda si avvicina alle loro amiche pecore, abbaiano, cercando di avvertire la famiglia. I vicini però non apprezzano questo “allarme” e poiché sono anni che la situazione non cambia, hanno deciso di fare qualcosa al riguardo e, purtroppo, la corte è d’accordo con loro. Il tribunale dell’Oregon, poiché questo non è stato il primo episodio di lamentela nelle zone, ha deciso che tutti i proprietari di cani come questi mastini, che vanno a compromettere la quiete altrui, dovranno sottoporre i propri animali ad un’operazione di riduzione delle corde vocali. Quest’ultima consiste nella rimozione di alcune corde del cane o dell’intero cavo, quindi in modo parziale o totale. Una procedura che nella maggior parte del mondo è vietata o limitata, poiché considerata inumana! Si tratta di una chirurgia invasiva e di impedire al cane di comunicare!


Non solo, dopo l’operazione, il cane diventa più debole e più soggetto a contrarre diverse infezioni. Una decisione volta solo a far vivere una vita tranquilla agli abitanti dei quartieri… una cosa che non è normale!



ACQUISTA IN SCONTO IL GUANTO MAGICO!

Un avvocato dell’Animal Legal Defense Fund (ALDF) , che si sta battendo per la causa, ha dichiarato: “è assurdo, è come impedire ad una mucca di muggire o a un gallo di cantare!”

I vicini di questa famiglia, hanno dichiarato che sono circa dieci anni che sopportano questa situazione. Nessuno va trovarli per colpa dei loro cani e non sanno più nemmeno cosa sia il sonno.

Nel 2015 la famiglia era già stata multata in modo salatissimo. Ma oggi, è stato deciso che ogni mastino appartenente a questa famiglia, dovrà essere sottoposto a questa operazione, così come tutti gli altri che accoglieranno in futuro in famiglia.

 

La famiglia Szewc ha dichiarato: “Non abbiamo cani per molestare i vicini. Abbiamo i cani per proteggere le nostre pecore. Un’alternativa linea di difesa, sarebbe una pistola. Non abbiamo bisogno di usare una pistola, se possiamo proteggere le nostre pecore con i cani. ” 

L’associazione animalista del posto, contraria alla decisione di questo giudice, che ha dato loro 60 giorni ti tempo, ha consigliato agli Szewc, di trovare una famiglia a ognuno di quei cani e di allontanarli da quella proprietà. In questo modo permetteranno loro di vivere una normale vita da cani! Questi mastini sono amati e curati da questa famiglia e proteggono il loro gregge. Sono stati tutti adottati da cuccioli! Ci auguriamo che questa storia possa finire in modo diverso.

Voi cosa ne pensate? Siete mai stati infastiditi dai cani dei vostri vicini? Pretendereste mai di far rimuovere loro le corde vocali?

Riguardo questo argomento, leggi anche:  abbaiare è un diritto del cane.