Gli ansiosi rischiano di essere morsi dai cani: uno studio lo rivela

Home > Animali > Gli ansiosi rischiano di essere morsi dai cani: uno studio lo rivela

Incontro spesso persone che mi confessano di avere paura dei cani. Si tratta di una fobia, una paura atavica, a volte non giustificata ma pur sempre una paura e come tale va compresa e spiegata. Io non ho mai avuto paura dei cani anche se mi  è successo di essere morso. Ma queste persone, a volte, non hanno mai avuto problemi con i cani eppure hanno molla paura.

Avete visto il video? persone che hanno paura dei cani incontrano dei cuccioli e tutto fila liscio. Ovviamente, non si tratta di persone con patologie vere ma solo di paure. Ma gli scienziati hanno cercato di capire meglio questo aspetto del nostro psichico. Hanno messo a punto uno studio che ha messo a confronto varie persone: alcuni dichiaravano di avere paura dei cani mentre altri si sentivano tranquilli nella loro presenza. E hanno scoperto una cosa sorprendente: le persone che soffrono d’ansia finiscono più spesso per essere morsi dai cani. Non sono i cani che mordono che provocano la fobia ma è la loro fobia a scatenare un attacco. In poche parole se siete ansiosi, le vostre probabilità di essere morsi dai cani aumentano. Come quei postini che suonano alla porta per consegnare i pachi: alcuni sono tranquilli e i cani lo percepiscono e gli fanno le feste. Altri, invece, sono ansiosi e i cani li aggrediscono. Il risultato di questo studio spiega anche perché i nostri cani si comportano in modo diverso in presenza delle persone. Questo significa che curando le nostre ansie possiamo evitare brutte esperienze. Immaginate che camminate per strada e venite attaccati da vari cani che, appena vi avvicinate, iniziano ad abbaiare. Sembra che riescano ad annusare il nostro terrore. Se, con l’aiuto di uno psicologo, riuscissimo a curare la nostra ansia, probabilmente i cani non abbaierebbero appena entriamo nella stanza.

Per la ricerca, 700 persone in Inghilterra sono state valutate appuntando la loro stabilità emotiva su una scala da uno a sette e poi interrogate sul fatto che fossero state morse da un cane.

I ricercatori hanno scoperto che ogni punto di aumento del punteggio tra 1 e 7 era associato ad una diminuzione del 23% nella probabilità di un morso.

La dott.ssa Carri Westgarth, del Dipartimento di Epidemiologia e Salute della popolazione, dell’Università di Liverpool, ha dichiarato: “La segnalazione di una minore stabilità emotiva era associata ad una maggiore frequenza di morsi di cane.”

“Essere nevrotici è ben noto per essere collegato a comportamenti e esiti di salute pubblica, forse allora questo aspetto della personalità può essere collegato a comportamenti che provocano morsi di cane.”

“Gli schemi di prevenzione del morso di cane possono dover mirare a comportamenti particolari intorno ai cani da diversi tipi di personalità”.