Gonzalez e Jhonny Boy, una squadra vincente

Gonzalez ha capito cosa voleva dire il cane e salva una donna

Home > Animali > Gonzalez e Jhonny Boy, una squadra vincente

Gonzalez lavora in polizia, spesso è fuori con i cani di servizio e quando non è con loro è con i suoi. Ama ogni razza di cane, per lui è una passione, anche studiarne il comportamento lo è diventato. Un giorno erra di pattuglia con un collega, arrivati al centro della città notano un gruppetto di gente

che scappava, inseguita, secondo loro da un cane nero. Si fermano e subito il poliziotto nota uno strano atteggiamento nel cane, era agitato, cercava qualcuno forse. Si avvicina e nota un collare con una medaglietta, c’era scritto”Mi chiamo Jhonny Boy”  allora gli dice “Andiamo, fammi vedere, ti aiuto io” Jonny Boy inizia a correre, si gira un paio di volte per guardare se il suo nuovo amico c’è ancora, lo porta davanti ad una casa dove l’uscio è aperto. All’interno trova lei “Per essere onesto con te, ho pensato che fosse morta”, ricorda Gonzalez, ricordando come la vittima fosse molto fredda al tatto e che le sue labbra fossero blu. “Sono stato in grado di capire che respirava e aveva polso, ho iniziato il massaggio cardiaco in attesa del mio collega e dei soccorsi”, ha detto l’agente parlando di Krystal. La donna racconterà di essersi accorta che stava per avere un malore e ha chiesto aiuto al suo amico, il più fedele che abbia mai conosciuto in settanta anni di vita, dice lei. Poco dopo è crollata a terra, non ricorda nulla, il resto lo ha raccontato il poliziotto. Oggi Gonzalez passa spesso a trovare i suoi nuovi amici, anche perché la signora non sta in gran forma, l’agente ne approfitta per portare a correre Jhonny Boy con i suoi cani. Ricordatevi che è importante ascoltare i cani, quando parlano.

La velocità nel soccorrerla è stata fondamentale

Chi ha un cane in casa ha un tesoro e non lo sa.

Bravo cagnotto.