Hanno arrestato il suo papà, il cane si costituisce

Gli agenti arrestano un uomo, il suo cane si arrende

Home > Animali > Hanno arrestato il suo papà, il cane si costituisce

Lo hanno preso davanti casa, con il suo complice. Sembra che stavano dividendosi ben undici chili di erba destinata allo spaccio locale. Sicuramente gli agenti li stavano pedinando da tempo e stavano organizzando l’arresto, senza tener conto del cane di famiglia. Infatti è accaduto che durante

l’azione le cose siano andate diversamente da come erano state organizzate. Gli agenti bloccano Josè e Urnaru davanti la casa, li fanno stendere a terra e li bloccano, ma qualcosa, proprio in quel momento cattura l’attenzione di tutti. Il cagnolino di Josè guarda la scena, sembra agitarsi, corre, salta e scodinzola, ha proprio un atteggiamento strano. Infine, quando il suo papà viene ammanettato lui si stende di fianco a lui, tanto che l’agente non può fare a meno di scattare questa foto annunciando di aver arrestato una terza “persona”. “Il cane si è costituito” questa la frase del poliziotto. In realtà il piccolino era abituato a giocare con il suo papà a terra, così, quando l’ha visto giù ha pensato che fosse arrivata l’ora del divertimento. Gli agenti non lo hanno scacciato, hanno chiamato la moglie dell’uomo e hanno aspettato che la signora lo prelevasse mettendolo al sicuro. In una scena tanto drammatica e spiacevole il cagnolino a regalato grandi sorrisi, diciamo che la gente era più attratta dalla sua performance che dall’arresto dei due spacciatori. Il cagnolino è stato portato via dalla signora, speriamo che qualcuno giochi con lui nel periodo in cui papà Josè sarà assente, diciamo, forzatamente. I cani restano sempre la parte migliore della famiglia!

Costituito…