Hope, una vita a portare soldi

La sfortuna di nascere bellissimi, si, a volte è una vera sfortuna. Hope ha pagato per anni a caro prezzo la sua genealogia alto locata, discende da una famiglia di Golden Retriever delle più antiche e nobili, acquistata da una famiglia che ne ha pubblicizzato tutto il suo valore economico, Hope venne rapita a soli sei mesi.



Di lei, nonostante denunce e volantini, indagini private e appelli radiofonici, si persero per sempre le tracce. Passarono anni, ogni tanto la famiglia riproponeva foto e appello, ma di lei non si seppe niente, neanche avvistamenti sbagliati, Hope era come morta. Un pomeriggio di primavera arriva una telefonata, erano passati ben sei anni dalla scomparsa,”Mi chiamo Linda, Hope è viva, non sta bene ha bisogno di aiuto, chiamate la polizia si trova…” La famiglia va immediatamente, la polizia si ritroverà davanti ad una scena allucinante, Hope era la fattrice di un allevamento clandestino arrangiato nel garage di un delinquente, questa Linda era la sua ex fidanzata che, presa dai rimorsi nel vedere Hope soffrire aveva deciso di dire basta a questo scempio. La cagnolina è grave, ha solo sfornato cuccioli i continuazione, la trovano con un grave prolasso dell’utero e una zampa gonfia e bollente. Un’infezione la stava uccidendo, arrivata in clinica aveva la febbre altissima, nessun medico sperava in una sua ripresa. L’amputazione, l’intervento all’utero, era troppo per chiunque, in più lei era sola, non voleva nessuno, rifiutava anche il cibo. La sua mamma, quella che sei anni prima l’amava tanto si ricordò di una cosa, i formagginiiii, lei li adorava. Così Hope, dalla mamo della mamma, iniziò  riassaporare il cibo e le carezze. Nell’ultima foto la vedete quando torna a casa e incontra l’altra Hope, quella acquistata dopo di lei. Sapete cosa è successo? La famiglia da quel giorno fa campagne contro la vendita e l’acquisto di cani di razza, si sono resi conto di aver sbagliato sin dall’inizio, oggi, spesso vanno in canile e passeggiano i cani senza casa, promuovono la campagna”L’amore non si compra, l’amore si adotta nei canili! Ancora una volta sono i cani ad insegnare a noi. Hope sta bene, adesso è amata e sta riacquistando fiducia.

lo sguardo spento

di chi ha perso tutto

soprattutto la speranza

guardatela con l’altra Hope

Diffondete, i cani non si comprano, dovete sapere che per un cucciolo comprato c’è dietro una mamma sfruttata…