Hope vola in alto adesso, tra i buoni come te…

E’ di due giorni fa la prima foto con lo struggente post della volontaria calabrese che si sbatte a destra e a manca per salvare più anime possibili. L’hanno trovata davanti al cancello del canile, buttata come un fazzoletto sporco, dopo averla investita.


Hope ha lottato, pur essendo così piccina ce l’ha messa tutta. Lei, la volontaria degli ultimi, l’ha raccolta e portata subito in clinica.

Il medico prontamente ha effettuato tutti gli esami, la situazione era drastica, bacino, reni, tutte cose gravemente compromesse, le speranze erano pochissime.

 

La ragazza ha sperato, quando Hope ha alzato la testolina nel sentire la sua voce lei ha creduto che stava per reagire, ma ad aggravare la situazione c’era un grave stato di denutrizione.

Per lei le migliori cure erano a disposizione, il veterinario ha fatto tutto il possibile, un gruppo di mamme a distanza erano già pronte a raccogliere i soldi necessari, tra loro, sicuramente sarebbe uscita anche una mamma per sempre.

Ma Hope in tre mesi ha visto solo il peggio di questo mondo, ignorata da troppe persone, nessuno ha avuto pietà, nessuno, altrimenti non si spiega perché era così magra e in strada da sola, vittima dell’ignoranza, perché se i cani venissero sterilizzati non ci sarebbero tanti randagi!

Hope intorno alle 18.00 di oggi 16 Novembre, pochi minuti fa, è volata sul ponte dell’arcobaleno, ha scelto di lasciare questa terra così malvagia e arida, adesso è in un posto dove solo i cani posso accedere, il vero mondo di pace…

A te Sonja, amica mia, posso solo provare ad asciugare le lacrime con un forte abbraccio, si fa quel che si può, purtroppo la gente è crudele e noi non possiamo salvarli tutti, forse Hope, conoscendo te, ha conosciuto l’unica mano umana amorevole!