Husky salva bambino abbandonato

Capita a molte donne di soffrire di depressione post parto. Spesso si tende a sottovalutare il problema, che maggior parte delle volte scompare con il tempo, ma altre diventa più intenso e pericoloso.  E’ questo che probabilmente è successo alla giovane madre sola, che si è ritrovata a soffrire di depressione dopo aver dato alla luce il suo dolce bambino.

E’ successo in Siberia, a Villa de Loktevsky dove le temperature raggiungono al i -30°. I genitori della neo-mamma erano preoccupati per la loro figlia, le avevano anche detto di restare da loro per un po’, ma la donna si era rifiutata, preferendo vivere con il suo piccolo nella sua casa.

 

Purtroppo però la situazione era più grave di quel che si pensava. Un giorno i neo-nonni del bambino, hanno chiamato la figlia al telefono, come facevano spesso, ma questa volta lei non rispondeva. Hanno tentato diverse volte, e la mattina successiva hanno deciso di andare a casa della figlia per essere certi che lei e il bambino stessero bene. Non avrebbero mai immaginato di trovarsi di fronte a uno scenario simile.

I nonni raccontano: “Non avevamo notizie di nostra figlia ed eravamo preoccupati, così siamo andati a casa sua. L’abitazione sembrava deserta, poi in una stanza abbiamo visto la finestra aperta e in un angolo c’era un Husky raggomitolato, quando abbiamo visto cosa c’era sotto di lui siamo scoppiati in lacrime. Il cane aveva protetto nostro nipote dal freddo. Lo abbiamo portato subito in ospedale.”

Fortunatamente il bambino era ancora vivo ma in stato di ipotermia, il calore di quel cane lo aveva protetto. Non si sa precisamente cosa sia accaduto, ma si suppone che probabilmente l’Husky ha sentito il pianto del piccolo e si è intrufolato dalla finestra chiusa male, o lasciata aperta e sia rimasto accanto al bambino per tutta la notte.

La mamma del bambino è stata rintracciata e nonostante i suoi problemi psicologici è stata arrestata e condannata per abbandono di minori. Adesso il piccolo è stato lasciato in custodia ai nonni che sono pronti a prendersi cura di lui.

Risultati immagini per Villa de Loktevsky

Per quanto riguarda il cane eroe, questo nobile animale che ha salvato la vita al bambino, aiutandolo a superare le temperature notturne, si è poi scoperto che aveva una casa. I nonni volevano adottare il cane, e sono tornati a cercarlo, scoprendo che c’era già qualcuno che si prendeva cura di lui. Il proprietario del nobile cucciolone, di nome White, ha ammesso di essersi preoccupato quando il suo cane è sparito per tutta la notte, ma vedendolo tornare il giorno successivo era convinto che non fosse successo nulla di rilevante. Invece adesso questo dolce pelosone è diventato l’eroe del villaggio e ha dimostrato (per l’ennesima volta) che gli animali hanno un grande cuore e meritano tutto il nostro amore.