I cani possono davvero capire le nostre emozioni

Lo conferma uno studio: i cani possono davvero capire le nostre emozioni semplicemente fiutando il nostro odore.

Home > Animali > I cani possono davvero capire le nostre emozioni

Lo conferma uno studio: i cani possono davvero capire le nostre emozioni semplicemente fiutando il nostro odore.

Lo studio dimostra che i cani possono davvero annusare le nostre emozioni. C’è un detto che dice che gli animali possono fiutare la nostra paura, ora a confermarlo è proprio la scienza. È stato condotto uno studio che conferma che gli animali, soprattutto i cani, riescono davvero ad annusare la nostra paura e le altre emozioni, tanto da sentirle anche loro.

Sappiamo che i nostri amici a 4 zampe possono interpretare i segnali visivi e uditivi, a seconda di quanto siano obbedienti, capiscono cosa vogliamo comunicare in base ai nostri occhi e ai nostri gesti. Lo studio pubblicato su Animal Cogniton ha scoperto che i cani usano il loro olfatto per adattarsi alle emozioni e all’umore dei loro umani.

Il ruolo del sistema olfattivo è stato ampiamente sottovalutato, forse perché la nostra specie è più focalizzata sul sistema visivo”, ha spiegato a New Scientist l’autore principale dello studio, Biagio D’Aniello dell’Università di Napoli.

I ricercatori hanno scoperto che quando i loro padroni avevano un “odore” felice, i cani erano più felici e curiosi, specialmente attorno agli estranei, ma quando i loro proprietari avevano paura, i cani mostravano lo stesso comportamento ed evitavano gli estranei, rimanendo vicino ai loro umani.

Come sono riusciti a separare l’odore dai segnali visivi?

Bene, questo studio ha coinvolto un sacco di uomini, sudore e Il libro della giungla.

D’Aniello e i suoi colleghi hanno testato se i cani potevano rilevare le emozioni solo dall’odore usando un set up di 40 proprietari di cani maschi, i loro animali domestici (labrador e golden retriever) e uno sconosciuto.

I proprietari dei cani hanno visto due film – The Shining e The Jungle Book – per ottenere le risposte emotive di paura e felicità, rispettivamente, e hanno preso dei campioni di sudore. Poi, hanno messo il proprietario, il loro cane e un estraneo in una stanza, facendo dei turni per includere un campione di sudore per ogni film quando l’umano provava paura o felicità, gli esperti hanno monitorato ciò che accadeva.

I risultati hanno rivelato che i cani adottano comportamenti e risposte allo stress coerenti con le emozioni che sono state vissute dai partecipanti umani.

 

 

Quando esposti al campione di sudore della paura, i cani avevano una frequenza cardiaca superiore e tendevano a ignorare lo sconosciuto, cercando conforto dal loro proprietario. Con il campione di sudore “felice”, i cani apparivano più rilassati nei confronti dell’estraneo, annusandoli con curiosità.

Anche se i cani reagivano in modo simile a come i ricercatori si aspettavano che li facessero, le reazioni dei cani erano notevolmente più forti, mostrando più segni di stress quando sentivano l’odore del campione di paura.

Questo studio si aggiunge alla crescente comprensione delle capacità emotive dei nostri fedeli compagni, anche se è dovuto all’addomesticamento umano dei cani. Ad ogni modo, è bello sapere che siamo così in sintonia con i nostri amici preferiti.