I cani randagi si mettono in fila per mangiare al distributore della polizia

Come dei bravi ragazzi diligenti ecco che i cani randagi si sono messi in fila per poter mangiare al distributore della polizia

Home > Animali > I cani randagi si mettono in fila per mangiare al distributore della polizia

I cani randagi in Perù sono davvero molto educati e sono diligenti. Fanno tutto quello che si deve fare, quando si deve fare. Si mettono anche in fila davanti al distributore del cibo che è stato installato fuori dalla stazione della polizia.

I cani che non hanno una casa fanno difficoltà a trovare cibo e acqua. Per questo motivo la polizia di Huaraz, in Perù, ha deciso di fare qualcosa per loro, cercando di trovare una soluzione che potesse aiutarli a risolvere il loro problema primaria.

E così di fronte alla stazione di polizia hanno deciso di installare dei distributori di acqua e alimenti per cani.

Diversi cani che circolavano nel quartiere si sono subito accorti che qualcosa stava cambiando per loro. Si sono lentamente avvicinati a quel luogo, formando lunghe file ordinate per potersi nutrire e per potersi dissetare, secondo quanto racconta la stampa locale.

Ogni animale randagio che si presentava a quei distributori aspettava pazientemente il suo turno. Sono state, ovviamente, scattate delle fotografie che poi sono state condivise sui social network, ottenendo molte reazioni e numerosi commenti positivi, per il bel gesto pensato dagli agenti di polizia.

I distributori sono stati realizzati con dei tubi in PVC e altri materiali riciclati: la città ora è più pulita, perché cani e gatti non vanno a rovistare nei sacchetti dell’immondizia per poter trovare finalmente qualcosa da mangiare, lasciando poi in giro sacchi lacerati. Così gli animali randagi possono nutrirsi e dissetarsi e la città è più linda di prima.

In tutto il Perù si stanno diffondendo questi contenitori per animali randagi e nella maggior parte dei casi tutto è partito per iniziativa degli agenti di polizia del posto, che, a quanto pare, hanno un cuore davvero grande. Così grande da pensare sempre e solo ai bisogni di chi in città è in difficoltà, animali compresi.