I cani salvano i soldati da un attentato

Questa storia sembra una fiaba e ci ha fatto bene al cuore. Infatti, tra tutte le storie di maltrattamenti e dolore, non è facile sentire storie a lieto fine. Ecco perché abbiamo deciso di raccontarvela: per farvi sapere che al mondo ci sono ancora delle persone buone e con un cuore grande. Il protagonista di questa storia è un soldato, il sergente Chris Duke… che oggi può raccontare quello che gli è successo grazie all’intervento di 3 angeli con la coda.

Se non fosse stato per la lealtà di tre cani locali, il sergente Chris Duke potrebbe non essere qui oggi. Mentre prestava servizio in Afghanistan, Duke fece amicizia con tre randagi, che agirono non solo come compagni ma anche come soccoritori. I cani che lui aveva chiamato Rufus, Target e Sasha sono la ragione per cui lui e altri cinquanta soldati sono sopravvissuti a un attentato suicida, in una notte particolarmente dura nelle caserme. Nella notte dell’attacco, Duke e altri cinquanta compagni dormivano, quando i tre cani cominciarono ad abbaiare ininterrottamente…  allertandoli della presenza di un intruso. In più, prima che qualcuno intervenisse, i cani iniziarono a mordere le gambe delle persone che si erano avvicinate alla caserma: erano dei kamikaze che volevano introdursi nella caserma e farsi saltare in aria. Ma i cani hanno deciso di mettere la loro vita in pericolo e fermare quelle persone. Uno dei kamikaze ha innescato l’ordigno che aveva addosso e si è fatto esplodere. I 3 cani sono stati feriti… il più grave, Sacha, è dovuto essere purtroppo soppresso… Lui ha avuto la peggio quella notte. Ma l’esplosione è avvenuta fuori dalla caserma e nessuno dei soldati è rimasto ferito. Un mese dopo l’attacco, il sergente Duke avrebbe dovuto tornare a casa sua. Ma lui non riusciva a smettere di pensare ai suoi fedeli amici a 4 zampe.

Così, dopo aver contattato un’organizzazione locale chiamata Hoper For Warriors e aver raccolto $ 21000 attraverso una pagina Facebook, Duke è stata finalmente in grado di portare i 2 cani in America.

Rufus e Target adesso sonoin America.

Target vive attualmente in Arizona con un altro soldato mentre Rufus è tornato a casa con il suo amato amico, il sergente Chris Duke e la sua famiglia.

Un meraviglioso lieto fine…