I gattini di Tuptey

Home > Animali > I gattini di Tuptey

Non mi piacciono le persone belle, mi piacciono le belle persone. Questo è una delle cose che molte persone pensano… ma, come sempre, pensare non significa sempre anche mettere in pratica. In questo caso, però, l’uomo protagonista della nostra storia ha dimostrato non solo di essere bello fuori… e noi ve la vogliamo raccontare la sua bellezza interiore.

Come ben sapete, qualche anno fa, più precisamente nel 2015, l’area di Nefteyugansk in Russia è stato teatro di una calamità: una devastante fuoriuscita di petrolio che ha sommerso le comunità vicine. Un oleodotto chiave si è rotto e il petrolio è finito nelle acque dell’Ob, inquinando ogni cosa incontrava sulla sua strada. Sappiamo tutti che le fuoriuscite di petrolio sono pericolose per l’ambiente ma, in genere, tendiamo a pensare che riguardino gli animali marini. In questo caso, però, non si trattava solo di animali marini. Anatoly Tuptey è un giovane del posto con un cuore d’oro che stava aiutando le forze dell’ordine a salvare gli animali rimasti intrappolati dal petrolio. Sapeva che gli animali non potevano aiutarsi da soli ed era disposto a fare il possibile. Mentre Tuptey stava ripulendo alcuni animali colpiti dalla devastazione della fuoriuscita di petrolio, sentì dei rumori provenienti da una casa di campagna abbandonata. “Il mio cuore non poteva più sopporta quelle grida”, ha dichiarato Tuptey a The Siberian Times. “Sono andato a vedere. Non sai mai cosa sta succedendo in questi casi. Dovevo controllare.” Il  giovane uomo si diresse verso la casa di campagna e fu scioccato da ciò che vide. “Ho scoperto uno spettacolo terribile. Nella casa allagata c’era una tavola di legno che galleggiava e alla tavola si erano aggrappati due esserini piccolissimi. Lottavano per le loro vite rimanendo saldamente aggrappati a quella tavola con le loro zampe. Uno era immerso fino al collo nell’olio.” All’inizio non si capiva bene cosa fossero perché il suono che emettevano era un grido di terrore che somigliava poco a un miagolio. Alla fine Tuptey capì che si trattava di gattini… il suo cuore si spezzò nel vedere questi due piccoli gattini lottare per tenersi a galla. L’olio stava inondando la casa e lui sapeva che doveva salvarli.

“Senza esitazione, sono entrato e li ho afferrati. Ero immerso anch’io fino alla vita nell’olio.”

“Il terreno cedeva, i miei scarponcini erano pieni d’acqua mescolata con olio ma non mi importava. “

L’uomo si precipitò nell’abisso oleoso, raccolse i gattini e salvò la loro vita.

“Li ho presi, li ho abbracciati e li ho portati a riva, dove li ho avvolti con una maglietta per scaldarli”.

Sebbene i poveri cuccioli avessero conosciuto l’inferno, dopo una pulizia rapida, erano come nuovi.

Dopo averli salvati, i piccoli hanno trovato una casa amorevole: il loro salvatore li ha adottati.   

Le foto li mostrano mentre giocano con il cane di Tuptey.