I volontari recuperano e salvano dodici animali

Grande azione dei volontari

Home > Animali > I volontari recuperano e salvano dodici animali

Quando arrivò una chiamata su un animale morto sul lato di una strada a Richmond, le autorità della Carolina del Sud non avevano idea del percorso sconvolgente che stavano per intraprendere in una tranquilla giornata di lavoro. All’arrivo sul posto la scena è drammatica, quello deceduto è quasi quello messo meno peggio

Gli uomini hanno perlustrato  un’area vicina. Sulla base di ciò a cui hanno assistito, sono tornati con entrambe le squadre e gli addetti alla cura degli animali con un mandato per sequestrare tutti gli animali presenti sulla proprietà.

In totale, undici cani e un cavallo sono stati prelevati non lontani dai resti dell’animale morto. Erano senz’acqua e senza cibo da giorni. La pelle era  attaccata allo scheletro, segno di abbandono da diverso tempo. I poverini erano tutti stesi, ormai privi di forza. Quell’animale morto risultò essere un cane di razza dei Grandi Pirenei, e quattro dei cani ridotti peggio erano probabilmente frutto di sue cucciolate.

Sebbene il proprietario non sia stato arrestato, è previsto che compaia in tribunale. A quel tempo, sarà determinata la proprietà degli animali, il che significa che potrebbero avere nuove case di cura.

Lo sceriffo León Lott ha preso spunto da tale situazione per avvertire i cittadini che la legge parla chiaro in merito,  tutti gli animali devono avere “riparo e cure adeguate … soprattutto in questi caldi giorni d’estate. Il caldo è dannoso come il freddo, forse di più. Lui, da grande amante degli animali fa spesso azioni mirate a proprietari che non li gestiscono come si deve.