il bambino non si trova…

Stavo tornando dal supermercato, avevo il bambino in braccio, non ho fatto in tempo a capire cosa stesse succedendo che è accaduto il tutto. Due uomini mi hanno spinta dentro casa, io sono rimasta pietrificata, mio figlio ha iniziato ad urlare, non sapevo che fare…


Uno dei due ha preso la borsa e ha iniziato a rovistare nei cassetti, cercavano preziosi sicuramente, il bambino non smetteva….Uno dei balordi me l’ha strappato dalle braccia ed è uscito fuori, la disperazione, il cuore mi si è lacerato..

Poco dopo i malviventi sono scappati con quello che erano riusciti a prendere, è arrivata la polizia, mio marito, tutti cercavamo il bambino.

E’ arrivato mio padre, finalmente devo dire, ha iniziato ad urlare “aprite la porta di Kesha, fate uscire il cane datemi retta!” Il nonno, affannato,  ha preso la cagnetta di famiglia con tanta pazienza, ha aperto la porta e….

Kesha sapeva perfettamente quello che doveva fare, ha preso la direzione della cantina, le scale in una volatale ha fatte…..Ha graffiato la porta, nonno ha aperto e lei è saltata sul bidone dell’acqua.

Il bambino era lì dentro, svenuto ma vivo…La corsa in ospedale, i medici sono riusciti ad intervenire in tempo e tutto si è risolto per il meglio.

Ancora una volta i meriti vanno al cane, al suo grande amore e alle sue infinite qualità di cui la natura li ha dotati.  Raccontate ai vostri amici, di quanto siano meravigliosi gli animali e di che cosa si stanno perdendo  non adottando un cane!