Il bassotto di Maria Antonietta non ce l’ha fatta

Aveva tentato di salvarla in tutti i modi ma il cane ha riportato ustioni troppo gravi e si è spento

Home > Animali > Il bassotto di Maria Antonietta non ce l’ha fatta

Maria Antonietta Rositani, la donna bruciata viva nella sua auto dal suo ex marito Ciro Russo sta meglio, nonostante abbia riportato ustioni per oltre il 50% del corpo. Ma non ce l’ha fatta il suo bassottino. “Mi ha salato la vita” avrebbe confidato Maria Antonietta ai medici e ai parenti più stretti, con la voce stridula e tremante dal suo letto di ospedale di Bari.

Maria Antonietta ha saputo da poco che Due non ce l’ha fatta, il cagnolino è stato sempre con lei per tutta la durata della tragedia. Si era scagliato contro Ciro Russo per tentare di fermarlo, ma è stato comunque travolto dalle fiamme il nostro piccolo eroe a 4 zampe. Maria Antonietta si è salvata balzando fuori dall’auto, ma Duk se ne è andato per le gravi ustioni riportate.

ciro

La clinica veterinaria di Reggio Calabria ha fatto di tutto per salvargli la vita e le cure fornitegli sono state tante, ma non sono servite. Il veterinario di Due, intervistato dai microfoni di Chi l’ha visto, il programma condotto da Federica Sciarelli ha confessato che tutta la cittadina si era mossa per aiutare Duk.

ciro-russo

In molti avevano chiamato la clinica per avere informazioni sulla vita di Duk, e ora, racconta lo stesso veterinario, in molti hanno mobilitato una colletta per regalare un nuovo cagnolino a Maria Antonietta, donna che ha profondamente bisogno di aiuto e amore. L’amore che solo un cagnolino può donare.

cane

Duk era un compagno fedele e generoso e Maria Antonietta ai microfoni di Chi l’ha visto ha confessato che era stato regalato al suo bambino proprio dopo la separazione con il padre. Era un simbolo di rinascita, le si spezza la voce a raccontarlo.

maria-antonietta-rositani

La crudeltà umana ha spezzato la vita di un cucciolo che non ha avuto colpe, solo quella di trovarsi nel posto sbagliato al momento sbagliato.