Il coccodrillo dorme e i bambini lo svegliano a sassate

Ferito i coccodrillo africano dello zoo in Cina

Home > Animali > Il coccodrillo dorme e i bambini lo svegliano a sassate

Il fatto è accaduto circa venti giorni fa. Siamo in Cina, una scolaresca va in gita allo zoo, l’attrazione dei bambini è la vasca con gli ippopotami e il seniero del coccodrillo.  Mentre i piccoli attraversano il ponticello che porta dall’altra parte del parco, uno dei bambini nota una strana pietra a riva del fiume artificiale. Così decide di scendere per giocare sui sassi

La ricostruzione di quanto accaduto è avvenuta grazie alle testimonianze di alcuni presenti e un po grazie al passaparola di alcuni addestratori. Sembra che alcuni bambini fossero attratti da una pietra in particolare, una molto grande e di colore particolare. Ignari di quello a cui stavano andando incontro i piccoli si sono avvicinati. Hanno iniziato a dare fastidio a tutto, urlavano e lanciavano oggetti, quando si sono avvicinati alla grande pietra questa ha aperto gli occhi, subito un balzo indietro e hanno iniziato ad escogitare il diabolico piano. Cercavano di far spostare il coccodrillo, volevano vederlo in movimento ma nulla, più loro lo chiamavano, più lui restava fermo. Poco dopo arriva una dottoressa per il solito giro e vede il coccodrillo sanguinare, allarmata chiede immediatamente di liberare la zona. Uno dei bambino lancia qualcosa, quasi colpisce la signora, poi afferma che vuole colpire il coccodrillo, perché vuole vederlo muovere. Si scopre cosi’ che la ferita al coccodrillo è stata fatta da questi bravi figli, educati e rispettosi, che, vogliosi di vedere il coccodrillo camminare non hanno esitato a colpire ripetutamente il poverino con pietre taglienti. L’educazione e il rispetto verso gli animali va insegnato da piccoli, per questi genitori un totale fallimento. Il coccodrillo non si muoveva perché, con l’arrivo dell’inverno cambia il loro metabolismo e restano immobili per giorni.

una delle pietre lanciate

il coccodrillo 

Educate i vostri figli al rispetto, saranno adulti migliori