Il nido di opilionidi

Un gruppo di adolescenti scopre quello che sembrava un animale peloso ma quando uno di loro si avvicina capisce che era un nido di opilionidi; ecco il video

Home > Animali > Il nido di opilionidi

Il detto “le apparenze ingannano” e vero. Quante volte ci siamo sbagliati giudicando le cose solo dalle loro apparenze? Troppo spesso, però, quando proviamo a scoprire un mistero o capire qualcosa che sveglia la nostra curiosità, finiamo per essere totalmente sorpresi, per non dire che, a volte, rischiamo la vita nel tentativo di sapere di più.

In questo caso, fortunatamente, la curiosità non è stata fatale al temerario adolescente, protagonista del nostro filmato. Un detto noto dice che “la curiosità ha ucciso il gatto”, anche se molti insistono sul fatto che almeno “è morto sapendo”.

Un gruppo di adolescenti ha visto in un angolo qualcosa che sembrava un animale peloso addormentato. La scoperta è avvenuta a Cuchujaqui (Messico), mentre i ragazzi facevano una passeggiata ad Alamos, a sud-est di Sonora. I ragazzi non riuscivano a capire come in quell’area così inospitale si trovasse quell’animale, pensando che fosse un cane, o un gatto.

opilionidi-ragni-foto

La loro curiosità stava aumentando, fino a quando uno di loro più audace decise di prendere un bastoncino di legno per spostarlo un po’, per vedere meglio.

Nel frattempo, un altro stava filmando tutto. Non erano altro che un gruppo di aracnidi che, stando insieme, davano la sensazione di un animale peloso.

ragni

L’utente di Twitter @Rada_SC ha condiviso il video che ha lasciato senza parole milioni di utenti sulle reti. Una scena che può avere un forte impatto su chiunque abbia l’aracnofobia! Il video ha quasi 2 milioni di visualizzazioni ed è stato ritwittato più di 10.000 volte.

opilionidi

Quello che avete visto era un nido di opilionidi. Sono insetti che sebbene appartengano al gruppo degli aracnidi, di solito sono confusi con i ragni ma non lo sono. Non sono velenosi, quindi non rappresentano alcun pericolo per l’uomo.

Gli opilionidi, di solito, riposano insieme per proteggersi dalle temperature estreme e fuggono rapidamente quando si sentono minacciati, come è successo con i ragazzi che li hanno invasi mentre dormivano.

ragno

Fortunatamente, è stato un episodio che si è concluso senza che nessuno si facesse male. Sicuramente, non tutto è come sembra ed è un’ottima lezione per tenere a bada la curiosità la prossima volta. Oseresti fare quello che hanno fatto questi ragazzi?

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI