Il programma che aiuta le persone in fin di vita a salutare il proprio animale domestico

Molti anziani, devono accettare il fatto che non saranno nel mondo ancora per tanto tempo. Però, una delle loro più grandi preoccupazioni sono i familiari, ma sopratutto che fine faranno i loro amati animali domestici. Ecco perché in una casa di riposo è stato creato un programma chiamato Pet Peace Of Mind.


Durante l’ultimo viaggio di un umano, il suo pelosetto può stare vicino a lui per tutto il tempo. Poi, i volontari si occuperanno di loro dopo la morte della persona. Hanno spiegato tutto in un post su Facebook, con cui hanno scritto: “Conosciamo molte persone che hanno affermato che il loro animale domestico è la loro ancora di salvezza. In effetti sono un’ottima medicina per far fronte all’ansia dall’affrontare una grave condizione di salute. Per molti pazienti tenere il proprio amico a quattro zampe vicino durante il loro viaggio di fine vita e trovare delle nuove case per gli animali quando loro non ci saranno più, è una delle cosa più importanti. Il programma fornisce agli ospedali, senza scopo di lucro, un approccio per farli stare con i loro amati piccoli per poi salutarli per sempre. Gli animali domestici sono trattati ed amati come membri delle famiglie e confortano i loro proprietari proprio come un amico o un parente stretto. Quindi non vi sorprendete se durante il viaggio di fine vita i piccoli a quattro zampe hanno un ruolo fondamentale. Sfortunatamente, poiché le famiglia affrontano il dolore della perdita, gli animali domestici possono essere trascurati, dimenticati o addirittura ignorati dai famigliari che non conoscono il legame del paziente con il suo amico a quattro zampe.” Ecco il video di quello che fanno i volontari di seguito:

Il lavoro di questa organizzazione è meraviglioso. Si occupano di tutto, anche di trovare la sistemazione all’animale dopo la morte del suo amato amico umano.

Il loro unico scopo, è solo quello di confortare il paziente che sta per morire, non pensano ad altro.

Aiutateci a far conoscere a tutti il lavoro di questi volontari.

Condividete!