Il riposo di Jack

L'anziano Jack viene adottato

Home > Animali > Il riposo di Jack

Come sia potuto accadere, in realtà, non lo sa nessuno. Qualcuno dice che la famiglia decise che era vecchio e malato e non lo volevano curare, che i soldi spesi sui cani erano sprecati. Altre persone dissero che morì l’anziana signora e i figli non vollero tenere il cagnolino. Fatto sta che il piccolo Jack, ormai di ben tredici anni, malconcio e disperato, venne portato in canile.

L’ambiente del rifugio può essere spaventoso per gli animali, in particolare i cani anziani come Jack. Il personale sperava che qualcuno lo notasse e volesse adottarlo, ma sapeva che sarebbe stato un colpo di fortuna, a causa della sua età e della grande quantità di problemi di salute.

Ma si sbagliavano. Un uomo di una certa età è entrato nel rifugio e ha chiesto al personale di mostrargli uno dei loro cani più anziani che aveva bisogno di una casa.

Fu allora che lo presentarono a Jack. Spiegarono all’uomo che Jack aveva una malattia dentale, un soffio al cuore e diversi grumi e protuberanze in tutto il corpo, ma all’uomo non importava.

“È perfetto, lo prenderò”, rispose l’uomo. “In quale veterinario mi consiglia di portarlo?” L’uomo vide attraverso le imperfezioni di Jack e lo vide come un dolce cucciolo che aveva bisogno di una casa amorevole. Mentre si sedevano e aspettavano che le scartoffie fossero terminate, Jack si rannicchiò e si addormentò in grembo a lui. Alla fine sapeva di essere al sicuro e che poteva finalmente tornare ad essere amato.

I volontari rimasero affascinati dalla tenera scena, la pubblicarono sulla loro pagina per raccontare il lieto fine ad una storia che era tristissima, cercarono di mandare un messaggio“Innamorarsi, dare una seconda possibilità a chi ne ha più bisogno e trovare gli eroi nell’umanità. Felice code Jack! Non potremmo essere più felici per te! ”