Il ritrovamento del pezzo di colla

Due ragazzi salvano uno scoiattolo incollato

Home > Animali > Il ritrovamento del pezzo di colla

I due giovani uscivano nel centro di St. Andrews, nel New Brunswick, in Canada, quando videro una folla di cittadini preoccupati aggirarsi attorno a un’auto. Chiedendosi cosa stesse succedendo, anche loro si avvicinarono alla macchina e videro che sotto c’era una strana cosa che si muoveva. Tutto il suo corpo era ricoperto da qualcosa di duro e non si capiva perfettamente la natura.

Una volta superata la fase iniziale, i ragazzi riuscirono a prendere il piccolo, in realtà credevano si trattasse di un cucciolo, ma ben presto, la realtà venne fuori. Era coperto da un isolante in schiuma secca. Probabilmente il poverino si era intrufolato in una soffitta o in una casa dove la schiuma veniva applicata per sigillare e ne era rimasto, accidentalmente, cosparso.

Poiché la schiuma si era asciugata, l’animale indifeso non era più in grado di muoversi molto. Hart e Pettipas sapevano che dovevano agire in fretta per salvarlo. I due ragazzi corsero, su consiglio di una delle loro madri, hanno contattato la dott.ssa Melanie Eagan, veterinaria presso la Clinica veterinaria di St. George.

Quando la dottoressa Eagan vide lo scoiattolo, rimase scioccata dal fatto che fosse ancora vivo. Aveva vissuto un’esperienza traumatica e pericolosa e resisteva, a malapena respirava. La maggior parte del corpo del piccolo animale è stato “letteralmente cementato “, ha detto il veterinario. Era in grado di muoversi solo un pochino. La dottoressa ha sedato l’animale e poi ha iniziato il minuzioso processo di rimozione delicata dell’isolante.

Lo scoiattolo ha avuto alcune abrasioni e mancavano alcune parti di pelle e di pelo ma, dopo che è stato ripulito e rifocillato, nel complesso, era in una forma abbastanza decente. Il piccolo scoiattolo è stato curato e rimesso in libertà.

UN VIDEO BELLISSIMO TUTTO PER VOI

 

 

Bigodino.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre notizie SEGUICI QUI