Il salvataggio del cane di Carapongo

Si dice che quando la natura decide di colpire l’umanità, c’è poco da fare. E questo è quello che è accaduto circa un anno fa in Perù: frane e inondazioni hanno devastato il paese. Migliaia di persone si sono ritrovate senza una casa, perdendo, in un attimo, tutto quello che avevano.

Persone coraggiose, però, non si sono lasciate intimorire dalla furia devastante delle acqua e hanno messo a disposizione degli sfollati la loro stessa vita. Stiamo parlando, in questo caso, dei vigili del fuoco e dei volontari della protezione civile di Lima che sono intervenuti per cercare di salvare gli abitanti di Carapongo. Le acque del fiume avevano invaso le strade e non lasciando scampo né agli umani né agli animali. Il video postato su una pagina locale, mostra l’intervento dei vigili per cercare di salvare un cagnolino rimasto intrappolato dalle acque. Questi angeli hanno letteralmente messo la loro vita in pericolo cercando di salvare quella del cane. Per riuscire a farlo passare sopra le acque hanno dovuto usare un’imbragatura e delle carrucole. Gli hanno fatto indossare una pettorina che poi hanno legato con alcune cinte e agganciato a un sistema di carrucole. In questo modo il cane ha attraversato il fiume, senza nemmeno bagnarsi. Era spaventato e tremava il povero animale ma è arrivato sano e salvo dall’altra parte. In seguito i volontari l’hanno fatto riunire con i suoi proprietari.


Come vedete, al mondo ci sono anche persone meravigliose che non esitano nemmeno un secondo quando si tratta di salvare una vita.

Senza di loro molti animali sarebbero morti.

Il loro lavoro è fondamentale per noi tutti, anche se, spesso, non sono ben pagati e non ricevono molti ringraziamenti o lodi.

Loro, però, continuano a fare il loro lavoro, con amore e dedizione.

Un grazie di cuore a queste persone meravigliose…