La storia di Sunyei

Il salvataggio della cucciola di elefante Sunyei

Il meraviglioso salvataggio di una cucciola di elefante di nome Sunyei, rimasta orfana dopo la morte della sua mamma: il video

Circa vent’anni fa, una cucciola elefante di nome Sunyei si è ritrovata abbandonata tra le terre selvagge dell’Africa e immersa in una vita a lei sconosciuta. Aveva soltanto pochi mesi, quando è rimasta orfana dopo la morte della sua mamma. Non sarebbe mai riuscita a sopravvivere da sola.

La storia di Sunyei

Fortunatamente, un uomo amorevole è intervenuto in suo soccorso e ha cambiato la sua vita.

Un volontario dell’associazione Sheldrick Wildlife Trust, ha accolto la cucciola di elefante nel suo santuario e si è preso cura di lei ogni giorno durante la crescita.

Organizza la cura quotidiana e il benessere di cuccioli di elefanti e rinoceronti rimasti orfani e si assicura che siano sempre felici e in salute.

Questo quanto dichiarato dal direttore del santuario.

Sunyei è cresciuta grazie alle cure del volontario Benjamin. Grazie ai suoi insegnamenti ha imparato come riuscire a difendersi da sola e come vivere la vita di un normale elefante.

La storia di Sunyei

Quando è arrivato il momento, l’animale ormai diventato grande ha lasciato il santuario, ma non ha mai dimenticato quel meraviglioso uomo che gli ha salvato la vita.

Anche se è passato più di un decennio da quando l’elefante è tornato in natura, non ha dimenticato la gentilezza dei volontari del santuario. Torna a trovarli e continua a mostrare loro la sua gratitudine.

La cosa più sorprendente è accaduta quando Sunyei è diventata mamma. Ha portato il suo cucciolo a conoscere Benjamin e gli altri volontari. Voleva presentargli coloro che le avevano salvato la vita e anche presentare ai suoi salvatori quello che le avevano regalato.

Il dolcissimo incontro è stato ripreso in un video, che grazie social network si è diffuso in tutto il mondo.

Il video dell’elefante Sunyei

La storia di Sunyei

Il fatto che un elefante adulto e ormai abituato a vivere in natura, abbia sentito il bisogno di presentare il suo cucciolo alla famiglia umana che lo ha allevato, la dice lunga sulla sua intelligenza e sul senso della famiglia.

Ancora oggi Sunyei torna periodicamente a salutare i suoi amici umani e ad aggiornarli sulla crescita nel suo piccolo.

Il lavoro di Benjamin e dei suoi colleghi ha reso possibile il salvataggio della vita di una cucciola di elefante e di conseguenza la crescita di una nuova generazione.