Il salvataggio di Hulk

Home > Animali > Il salvataggio di Hulk

“Immagina che tu stia camminando per strada, diretto al lavoro o in palestra o in qualche altro posto che normalmente frequenti. Le cose che fai sono la solita routine: tutto sembra sempre tranquillo e cammini passando accanto a luoghi familiari. Ma poi, all’improvviso, qualcosa cattura il tuo sguardo – qualcosa di diverso: c’è un cane che cammina lungo i binari del treno sul lato della strada, e non ‘c’è nessun umano in vista.”

“Il tuo cuore si ferma. Lui ti guarda, con gli occhi spalancati e pieni di paure e tu fermi la tua macchina. In quel momento capisci la triste realtà: è di colore grigio, ha le orecchie tagliate e la corporatura robusta di un pitbull. Con cautela, ti avvicini a lui e gli parli con una voce rassicurante. Sta fermo immobile, ti guarda, poi si gira e inizia a correre spaventato. Ma quando si gira vedi che ha la spalla lacerata, la pelle è appesa a un lembo che dondola accanto alla sua gamba.” No, questo non è un racconto dell’orrore… sono le parole di una persona che ha salvato un cane che senza il suo provvidenziale intervento sarebbe sicuramente morto. Sapendo di non poter gestire la situazione da solo , il buon samaritano ha chiamato immediatamente i volontari di Hope For Paws, un noto gruppo di soccorso che aiuta gli animali nelle circostanze più terribili. E questo è il video del salvataggio:

L’animale era spaventato e si trovava troppo vicino ai binari. Un treno poteva investirlo in qualsiasi momento. Sul posto arrivarono Eldad e Loreta di Hope For Paws. Hanno chiamato lo sceriffo che ha fatto fermare tutti i treni che transitavano su quei binari. Eldad aveva portato una rete da calcio per cercare di bloccare il pitbull ferito ma il cane riuscì a scappare. Alla fine fu Loreta a riuscire a catturare il cane con il guinzaglio. Il pitbull si è subito calmato nonostante la sua paura e lo hanno potuto portare dal veterinario. Una volta dal veterinario, scoprirono che non solo la pelle del cane era stata tranciata ma anche la sua mascella era stata spezzata.

Nessuno sa quello che è successo al povero cucciolo ma, essendo sui binari del treno, è possibile che abbia avuto un incontro ravvicinato con un treno o con una macchina – qualcosa di molto più grande di lui.

Il cucciolo è stato chiamato Hulk e, pochi giorni dopo l’intervento chirurgico, ha iniziato ad aprirsi e ringraziare i suoi salvatori con una pioggia di baci.

Ha chiaramente avuto una vita dura per certi aspetti ma questo non ha influenzato il suo carattere: Hulk è dolcissimo e cerca una famiglia che lo ami per sempre.

Adesso è al sicuro in una casa adottiva ma i suoi soccorritori non vedono l’ora di trovargli una famiglia tutta per lui.