Il salvataggio di Jack

Home > Animali > Il salvataggio di Jack

la storia che vi vogliamo raccontare ci arriva dalla Tanzania. Il protagonista è un cucciolo di nome Jack… il piccolo viveva in strada. Probabilmente… non era stato abbandonato… era uno dei tanti animali randagi che vivono sulle strade della Tanzania. Essendo molto piccolo non conosceva bene ancora i pericoli…

Stava troppo vicino a una strada e le macchine e le motociclette sfrecciavano accanto a lui, mancandolo a malapena. C’erano buone possibilità che il cucciolo potesse essere colpito ma nessuna di queste cose è accaduta, grazie a cinque bambini di Arusha, una città nel nord della Tanzania. I bambini – Goodluck, Casbert, Caren, Princes e Kenny – stavano tornando a casa da scuola quando hanno avvistato il cucciolo, ora chiamato Jack, vicino alla strada. Quando si avvicinarono a lui, il cucciolo scodinzolò. “I bimbi si sono subito innamorati di Jack e con molta pazienza sono riusciti a prenderlo in braccio”, ha detto Ismael Mungaya, un soccorritore locale di cani in Tanzania. “Ma quando lo hanno portato a casa, i loro genitori hanno detto loro che non avevano bisogno di cani a casa loro”. Ma i bambini hanno rifiutato di abbandonare Jack, che sembrava molto affamato ed era sporco e coperto di terra. Così lo portarono a Mungaya, un ragazzo che gestisce un piccolo rifugio per cani sulla proprietà dei suoi genitori e che cerca di aiutare i molti cani randagi e gatti che vivono nei dintorni di Arusha. Il rifugio di Mungaya era in realtà al collasso in quel momento – aveva già sei cani salvati in quella che lui definiva una “piccola” cuccia. Ma il cuore di Mungaya si sciolse quando i bambini si avvicinarono a lui con Jack. “I bambini mi hanno reso felice”, ha detto Mungaya. “Sì, è stato difficile perché non avevo molto spazio nel rifugio ma a causa del loro impegno nell’aiutare Jack, ho detto: “Devo aiutarli”.

Mungaya terrà Jack finché non diventerà sempre più forte e si assicurerà che venga vaccinato, sterilizzato e sverminato.

Dopo Mungaya cercherà una casa per sempre per Jack, in Tanzania o all’estero.

Nel frattempo, Jack si sta godendo la vita al rifugio di Mungaya. Ama giocare con altri due cani, anche loro salvati dalla strada, Oreo e Daisy e coccolarsi con Mungaya.

I cinque bambini, che vivono nelle vicinanze, visitano Jack il più spesso possibile.

“Questi bambini hanno mostrato una gentilezza e un impegno incredibili”, ha detto Mungaya. “Mentre i genitori dei bambini hanno rifiutato Jack, i ragazzi hanno cercato di fare tutto il possibile per aiutarlo. Ho imparato che l’amore non ha limiti.”