Il salvataggio di Venere

Home > Animali > Il salvataggio di Venere

Eldad Hagar presidente di Hope For Paws, associazione che aiuta gli animali, è abituato alle sfide difficili. Un giorno ha ricevuto una chiamata anonima, per una cucciola di pastore tedesco, bianca, che viveva sulle vie del deserto di Los Angeles,m sola ed abbandonata. Non aveva ne cibo ne acqua e non si sapeva da quanto tempo fosse lì.

Così, i volontari hanno deciso di andare a vedere la situazione della cucciola a quattro zampe. Anche se dovevano affrontare un lungo viaggio. Appena sono arrivati, l’hanno trovata in una pozza d’acqua, forse contaminata, ma poverina, era l’unica soluzione che aveva per bere. Sembrava zoppicare e stava lottando contro cento gradi. Non si sa come abbia fatto a sopravvivere. I volontari non sapevano come avvicinarsi a lei, visto che non si fidava degli esseri umani. Così, hanno pensato di chiamare un veterinario che girava con un furgone perché era l’unico che potesse spararle dei calmanti. Il problema era che non sapevano come fare per poter prenderla il più vicino possibile. Così, dopo l’arrivo del medico, i volontari hanno pensato di provare a mettersi il più vicino possibile alla cucciola con del cibo ed effettivamente, alla fine, ci sono riusciti. Però, la piccola a quattro zampe, appena ha sentito lo sparo, ha iniziato a correre per due minuti, finché il calmante non ha fatto effetto. Quando si è addormentata, l’hanno presa con una coperta e l’hanno messa nel furgone del veterinario. Tutti credevano che le sue condizioni di salute fossero terribile, ma dopo la visita, con sorpresa di tutti era in ottima salute, era solo un po’ disidratata. Guardate il video del salvataggio di seguito:

Così dopo averle fatto la flebo dei liquidi, hanno deciso di chiamarla Venere. Nel giro di pochi minuti, le sue condizioni sono migliorate e si è risvegliata poco dopo. Eldad ha pensato che farla viaggiare tutta la notte fosse troppo stressante, così, ha deciso di prendere un hotel da quelle parti.

Inizialmente la piccola ha dormito senza alcun tipo di problema, poi durante la notte l’uomo ha sentito una strano rumore. Quando si è svegliato ha visto Venere in piedi sulla scrivania ed ha pensato che fosse quello il momento giusto per conquistare la sua fiducia. Così, ha iniziato ad avvicinarsi con la mano e poi ad accarezzarla.

La piccola, dopo un ora, ha capito che l’uomo era li per aiutarla e non per farle del male. La mattina dopo era anche molto felice di salire in macchina con il suo amico umano.

Ora i volontari sono in cerca della famiglia adatta per la cucciola e presto ne troveranno una.

Condividete con i vostri amici questo salvataggio bellissimo!