Il suo cane è un segreto

Non voglio dire parolacce ma a volte le situazioni ti portano a questo. La polizia ferma questo ragazzo, dall’atteggiamento già avevano capito che aveva qualcosa da nascondere ma non capivano cosa, forse la busta era il problema, beh di certo era la cosa che più dava all’occhio. Invece no, non è così, la busta era in regola


Praticamente gli agenti lo vedono, rispecchia la descrizione arrivata in caserma, un uomo con un cane e una busta. Lo chiamano e lui scappa, in due lo bloccano e lo atterrano, alle domande sul cane l’uomo si imbarazza e confessa.”L’ho rubato fuori al ristorante ad un signore, è un meticcio che vi frega, lo uso un po per chiedere l’elemosina e poi lo di a un mio amico che non so che ci fa ma quando ho qualche bastardino di strada se li prende sempre!” L’agente rimane fortemente scosso, pensa ad uno scherzo oppure ad un vaneggiamento, legge il chip del cane e invece è tutta realtà. Questo scansafatiche vive di questo, specula sui cani  e poi li fa sparire. Poco dopo arriva il proprietario, ancora dolente per la spinta ricevuta poco prima, lui stesso che aveva appena fatto la segnalazione di furto del cane. Per il pelosetto, oltre la paura, è fnita bene, lo vedete a terra spaventato al momento dell’arresto, il giovane è in galera per i reati vari ma sopratutto perché una parte della polizia pensa che possa essere collegato ai combattimenti clandestini. Occhi aperti ragazzi, non esitate a dare una mano o fare una segnalazione se avete il sospetto che un pelosetto possa essere in pericolo!