Il tragico destino di Chester

Home > Animali > Il tragico destino di Chester

Noi diciamo sempre che i cani non sono cattivi ma che sono i loro proprietari a renderli tali… e anche nella storia che stiamo per raccontarvi è così.

Stiamo per raccontarvi quello che è successo a Chester per cercare di mettervi in guardi e per impedire che cose simili accadano di nuovo.

Ma prima di cominciare ecco un piccolo video slide che riassume in foto l’intera vicenda:

Chester era un bellissimo beagle di 2 anni. Era stato regalato dalla dottoressa Jennifer Thorley, 29 anni, a un uomo di nome Gary e a sua moglie. Il cane è subito entrato a far parte dalla loro famiglia a tutti gli effetti. Un giorno i suoi proprietari l’avevano affidato a Janet Payne, una baby sitter professionale, per farli fare una camminata al parco.

Chester usciva spesso con Janet, quando i suoi umani erano al lavoro. Quel giorno maledetto la ragazza aveva con se 5 cani. All’interno dell’area gioco per cani Janet ha lasciato liberi gli animali a correre.

Chester ha cominciato a correre come faceva sempre… ma, all’improvviso, dal nulla, sono comparsi 2 cani, due Mastiff, che si sono avventati su di lui… in pochi secondi l’hanno letteralmente ridotto a brandelli.separarli ma per Chester era già troppo tardi: era già morto.

Ma l’uomo, invece di dispiacersi, ha detto a Janet, imprecando, perché non teneva Chester al guinzaglio e poi si è allontanato, sparendo nel nulla. Janet in lacrime ha chiamato la polizia. I due cani saranno iscritti nel registro dei cani morsicatori e il proprietario rischia l’arresto se sarà trovato. La polizia ha chiesto a tutti di collaborare e cercare di identificarlo.

I proprietari di Chester sono distrutti… lo amavano come un figlio e non riescono a darsi pace. Purtroppo, alcune razze di cani non devono capitare nelle mani delle persone sbagliate perché poi succedono queste tragedie.

Chi dovesse riconoscere il proprietario dei cani può scrivere a tips@the-sun.co.uk o chiamare 0207 782 4368.