Ines, abbandonata e legata

Roma cucciola disperata

Home > Animali > Ines, abbandonata e legata

Vi giuro, anche noi abbiamo stentato a credere che questa storia fosse vera, eppure la ragazza che ci scrive ha fatto vedere tutte le foto di quanto accaduto. Siamo nella bella Capitale, una ragazza esce di casa per portare i suoi cani fuori e subito la spingono verso le inferiate esterne. E’ così che Ines viene scoperta. Piccola e incredula con una corda al collo

tira quasi a rimanere senza fiato, neanche piange, cerca di scappare, forse cerca di rincorrere il suo papà. Il cane della ragazza cerca di aggredirla, (una femmina di corso enorme) lei, subito porta via il suo e corre dalla cucciolotta. La slega e la tranquillizza. Chiede aiuto ai vicini per poterla mettere in sicurezza, giusto il tempo di trovare una soluzione. Ines quel giorno va in giro dalla mattina alla sera con la giovane. nessuno ha teso la mano. A sera inoltrata una vicina molto gentile, con una bella villa e un cagnolino offre stallo a Ines “Tranquilla, cerca una casa per lei, a me non da fastidio, è così piccola!” Avete presente i temporali di questi giorni si….Al mattino la ragazza si sveglia, accende il telefono e trova numerosi messaggi ” Vieni e riprendila io non la voglio più!” “Vedo che non rispondi, beh se ti può interessare quella è fuori la porta, ha mangiato un costosissimo tappeto, è quello che si merita!” Le lacrime della ragazza mentre si affanna a cercarla le solcano il viso, Ines è scomparsa sotto l’acqua battente. La cucciola, zuppa fradicia, si era nascosta sotto l’auto della donna, di lei si fidava. Come poteva lei portarla in canile dopo quel gesto d’amore? Ines da quattro giorni è ospite in una clinica di Roma, l’unica alternativa al canile, nessuno la vuole aiutare. Si cerca per lei un’adozione disperata e meravigliosa, meravigliosa come è lei, 10 mesi 12 kg (resta così) simpatica e socievole anche con i gatti. Tel 3471217151, Vi lascio il video del ritrovamento e le foto che la ragazza ha fatto fuori la clinica oggi. Non comprate, adottate un bisognoso. La clinica, gratuitamente, potrà tenerla fino a venerdi.

Gli occhi di chi non ha capito nulla, resta lì e aspetta coccole e biscotti

guardate come alza la zampina per non sporcarsi

il momento del ritrovamento, una condivisione potrebbe salvarla facendola arrivare nella bacheca giusta!