Jeremiah e Neal, alla ricerca disperata di un abbraccio

Home > Animali > Jeremiah e Neal, alla ricerca disperata di un abbraccio

Quando ci sentiamo soli e disperati, quando il nostro mondo crolla a pezzi e abbiamo paura del domani, cosa facciamo, di solito, noi umani? Ovviamente, ci rifugiamo in un abbraccio: cerchiamo un amico o il nostro compagno di vita e ci abbandoniamo tra le sue braccia. I due cani protagonisti del nostro racconto hanno fatto la stessa cosa.

Ed è stato questo abbraccio che ha salvato le loro vite. La foto che vedete è stata scattata in un rifugio un Texas (Stati Uniti)… quello che viene chiamato “high kill shelter” o meglio, un rifugio ad alto tasso di mortalità. Sono quelle strutture che, in mancanza di posti, procedono con la soppressione di cani in eccesso. E Jeremiah era uno di questi cani in eccesso. Lui e il suo compagno di box erano difficilmente adottabili, per colpa dei loro problemi di salute. Nessuno dei due aveva un bel aspetto, per non parlare delle malattie che tormentavano il loro povero corpicino. In un momento di sconforto Jeremiah (il cucciolo nero), che soffre di scabbia e ha un occhio ulcerato che gli causa molto dolore, si aggrappa a Neal in preda alla disperazione per trovare un po’ di conforto. Nel frattempo, Neal, l’altro cane, cerca di essere coraggioso e forte nonostante si trovi a terra infestato da germi, chiedendosi quale sarà il suo destino.Una volontaria li ha visti e, commossa, ha scattato la foto e l’ha postata sui social. La foto è straziante e mostra un dolore immenso e una disperazione senza limiti.

Fortunatamente, dopo che questa triste foto è stata postata, è accaduto un piccolo miracolo: entrambi i cani sono stati portati da un veterinario grazie a un’organizzazione per il soccorso degli animali, la Rescue Dogs Rock NYC.

“Jeremiah e Neal sono SICURI ora e con il nostro veterinario. Entrambi sono gravemente malati”, spiegano i volontari di Rescue Dogs Rock NYC in un comunicato.

Speriamo e confidiamo che questi professionisti riusciranno a portare avanti la loro battaglia e che i due cani che ci hanno toccato i cuori si salvino.

Quando vi verrà la voglia di comprare un cane, guardate questa foto e pensate quanti altri animali come loro sono nella loro stessa situazione. E riflettete gente, riflettete.