Khun, l’angelo custode dei randagi

Voglio raccontarvi una storia che arriva dalla lontana Thailandia. L’abbiamo letta per caso su un giornale locale e ci ha lasciati senza parole. Abituati a sentire storie tristi di maltrattamenti e abusi, non ci sembrava vero quello che avevamo letto e visto con i nostri occhi. Il protagonista indiscusso di questa bellissima storia è un uomo di 44 anni, Khun Kriangkrai Tataevak (เกรียงไกร ธาตวากร) che vive a Srisaket, Sisaket, Thailandia.

Khun è un toelettatore per cani. Si occupa spesso dei cani che partecipano alle gare e alle esposizioni canine ed è molto bravo. Ci sono persone che percorrono grandi distanze per venire da lui e far tagliare il pelo al proprio cane. Khun è anche ben pagato, perché, si sa, il talento e il lavoro di qualità si paga. Ma Khun ha alcuni clienti particolari che non pagano mai i suoi servizi. Si tratta di clienti pregiati che, a volte non possono nemmeno raggiungere il suo negozio di toelettatura. E, in questi casi, Khun, insieme a un’intera squadra di professionisti, caricano gli attrezzi del mestiere in una borsa e partono laddove sono richiesti. Penserete che si tratta di clienti ricchi? Ebbene no, vi sbagliate: si tratta di cani randagi. Khun ha anche lui un cane, adottato in un canile… un ex randagio che lui ama come se fosse suo figlio. L’uomo non è sposato e ha dedicato la sua vita agli animali meno fortunati. Ha dichiarato che tutto è iniziato per caso, con un cane che nessuno voleva adottare perché era sporco e aveva tutto il pelo rovinato… I potenziali adottanti lo vedevano, storcevano il naso e passavano avanti. Quel povero animale non aveva nessuna possibilità di trovare una famiglia. A Khun, però, è venuta un’idea. Ha preso il rasoio elettrico e le forbici e ha iniziato a tagliare tutto quel pelo sporco…


Alla fine, il cucciolo è stato lavato e asciugato: si era trasformato in una meraviglia.

Infatti, pochi giorni dopo, è stato adottato.

Da allora, Khun e la sua squadra, girano il paese in lungo e in largo per regalare un taglio e un bagno ai cani meno fortunati nei canili…

molti di loro hanno già trovato una casa e non possono fare altro che ringraziare Khun…