Kiko salva il suo umano rosicchiandogli un piede

Quello che stiamo per raccontarvi ha dell’incredibile ma è successo veramente. Il protagonista, suo malgrado, è un cittadino di Grand Rapids, Michigan, Jerry Douthett. L’uomo aveva (e ha ancora) un cagnolino che amava tanto. Non gli aveva mai fatto mancare nulla a suo Kiko… ecco perché non riusciva a capire il suo strano comportamento.

Jerry non stava molto bene: soffriva di diabete e aveva molti problemi. Ma non credeva che la sua vita fosse in pericolo. Aveva un’infezione all’alluce ma non gli aveva dato molta importanza e il pus aveva raggiunto l’osso. L’uomo non sentiva dolore perché, per colpa del diabete aveva perso la sensibilità in quella zona. E l’infezione l’avrebbe ucciso sicuramente se non fosse stato per il suo cane Kiko. Una sera Jerry è uscito con gli amici ed è tornato ubriaco. È crollato, quasi all’istante, in un sonno profondo. Kiko, il suo Jack Russel, ha prima annusato il suo dito e poi ha iniziato a mordicchiarlo. Dai morsi è passato addirittura a masticarlo. Per colpa dell’alcol e della sua insensibilità dovuto al diabete, Jerry non ha sentito nulla. Si è svegliato il giorno dopo con un dito mancante e pieno di sangue. Sua moglie Rosee l’ha portato di corsa in ospedale. Entrambi erano sotto shock e non si spiegavano come il cane avesse fatto una cosa del genere. Non aveva mai mostrato nessun segno di aggressività e il suo gesto era inspiegabile… Hanno persino pensato di chiamare un canile… Ma quando hanno incontrato un medico, tutto è diventato più chiaro. Il dottore ha detto loro che, probabilmente, per colpa dell’infezione Jerry sarebbe potuto morire e che un embolo era partito da quella zona e stava viaggiando nel suo sangue. Se fosse arrivato al cuore Jerry sarebbe morto nel sonno. Il loro cane ha avvertito il pericolo e il suo istinto gli ha detto di iniziare a mordere la zone e poi masticarla. Kiko gli aveva probabilmente salvato la vita.


Quando è arrivato in ospedale Jerry ha scoperto di avere i livello degli zuccheri nel sangue a 560.

I medici hanno dovuto amputare il resto del dito di Jerry, ormai in cangrena.

Kiko non l’aveva privato del dito… perché il suo dito era già perso per colpa dell’infezione.

Jerry e sua moglie sono riconoscenti al piccolo Kiko… ma da allora Jerry preferisce dormire con le scarpe ai piedi quando nella stanza c’è anche il cane.