La busta sul ciglio della strada e dentro c’erano dei gattini con pochi giorni di vita

Home > Animali > La busta sul ciglio della strada e dentro c’erano dei gattini con pochi giorni di vita

“Sono un uomo di Bergen, in Norvegia e sono sempre stato un’amante degli animali. Un giorno ero in macchina e stavo andando a lavoro, ma ad un certo punto su ciglio della strada, ho visto una busta che si muoveva, ma da dentro la mia auto non riuscivo a capire di cosa si trattava.

Non sapevo come comportarmi, avevo anche molta paura sinceramente, ma alla fine ho deciso di scendere per andare a vedere più da vicino di cosa si trattava. Mi sono avvicinato molto lentamente, ma quando ero a circa un metro da quella busta, tutto è diventato più chiaro. Non c’era nulla da aver paura, erano solo tre gattini abbandonati, nulla di più. Così mi sono messo vicino a loro ed ho iniziato ad accarezzarli. Erano molto piccoli, si vedeva benissimo  che avevano solamente pochi giorni di vita. Ho capito subito quello che gli avevano fatto. Qualche persona orribile, non voleva prendersi cura di loro, così invece di darli a qualche associazione per non farli morire sulla strada, ha pensato bene di gettarli e togliersi ogni pensiero. Non potevo lasciali anche io, così ho chiamato Norwegian Animal Welfare Organization Bergen, organizzazione che aiuta tutti gli animali in pericolo. La volontaria Irene Bjoroy Wiig, è arrivata dopo dieci minuti dalla mia chiamata, per vedere quello che era stato fatto a quei poveri gattini. Anche lei non riusciva a crederci a quello che stava vedendo, nessuno poteva immaginare tutta questa crudeltà, verso quei poveri cuccioli.

Irene mi ha detto subito che sono stati molto fortunati, perché la busta non era chiusa bene e per questo due gattini sono riusciti ad uscire.

Non sono morti chissà per quale miracolo. Avevano solamente dieci o dodici giorni di vita, non di più.

Grazie a Dio siamo riusciti a salvarli ed ora sono nel rifugio ed avranno tutte le cure ed il cibo di cui hanno bisogno per crescere sani e forti.”