La cagnolina abbandonato in un sacco con i suoi cuccioli

Home > Animali > La cagnolina abbandonato in un sacco con i suoi cuccioli

Nessuno ancora riesce a capire la crudeltà di certe persone nei confronti di quei poveri animali, che nella vita chiedono solo rispetto ed amore. Pochi giorni fa Josiane Almeida, una volontaria di Lagoa de Prata, in Brasile, ha ricevuto una segnalazione che l’ha lasciata senza parole.

La donna è stata chiamata da un signore, che l’avvisava che in una strada sperduta, in un sacco, erano stati abbandonati una cagnolina ed i suoi fcuccioli. Josiane non riusciva a credere ad una cosa del genere, così è andata subito a vedere. Quando la volontaria è arrivata in quel posto, è rimasta scioccata, perché il sacco era stato chiuso e la mamma era riuscita ad uscire. Con lei anche uno dei suoi cuccioli. Appena la piccola a quattro zampe ha visto la donna, ha iniziato subito ad abbaiare, per paura che anche lei potesse farle del male, ma quando ha capito che voleva aiutarla, si è subito tranquillizzata. Si capiva benissimo che la cagnolina avesse qualcosa che non andava, così Josiane l’ha portata immediatamente dal veterinario. Purtroppo, quello che credeva la donna, era reale, perché il medico, dopo le analisi e l’ecografia, ha scoperto che la mamma aveva un tumore. Josiene ha deciso di creare una raccolta fondi per la piccola ed ha portato sia lei che i suoi figli a casa sua. Quasi tutto il mondo si è attivato per la cagnolina e nel giro di pochi giorni la volontaria è riuscita a trovare i soldi di cui aveva bisogno per le sue cure. Ecco il video del salvataggio di seguito:

Tutti i cani, quando sono stati trovati erano affamati e deboli, ma ora grazie a Josiene sono tutti in ottima salute.

La madre qualche giorno fa ha iniziato il primo ciclo di chemioterapie e la volontaria ancora tiene lei ed i suoi quattro cuccioli a casa ed ogni giorno gli da l’amore di cui hanno bisogno.

Noi non possiamo fare altro che ringraziare Josiene per il suo meraviglioso lavoro e sperare che la cagnolina possa guarire il prima possibile.

Che storia incredibile, aiutateci a far conoscere a tutti il salvataggio di questa volontaria, condividete!